/

Nissan presenta al mondo una  edizione celebrativa per il 50° compleanno della sua GT-R: più potente, più prestante e più facile da elaborare

Solo pochi veicoli al mondo sono immediatamente riconoscibili con le sole tre lettere del loro nome e solo pochi veicoli al mondo sono in grado di suscitare emozioni con la semplice pronuncia di una triade di consonanti. GT-R: una sequenza di lettere che, per gli appassionati di circuiti di ogni latitudine, è diventata sinonimo di adrenalina, prestazioni superiori e classe.

All’esordio ufficiale al Salone dell’Auto di New York 2019, la nuova Nissan GT-R 50th Anniversary Edition 2020 alza ulteriormente l’asticella, raggiungendo livelli inimmaginabili 50 anni fa, quando è stata lanciata. Per festeggiare il mezzo secolo di vita di GT-R, gli ingegneri hanno sfidato loro stessi andando ad esplorare il potenziale ancora inespresso dell’auto, con l’obiettivo di mantenerla comunque alla portata anche dei piloti meno esperti.

Hiroshi Tamura, Chief Product Specialist GT-R, ha dichiarato: “Il segreto di GT-R non sono i valori sulla carta, ma un’impeccabile gestione degli equilibri. Nella progettazione del nuovo modello non abbiamo trascurato alcun dettaglio, per onorare al meglio il 50° anniversario della vettura sportiva”.

Nel 2020, in quasi tutti i mercati, Nissan GT-R sarà disponibile in tre allestimenti: GT-R Premium, GT-R Track EditionGT-R NISMO. In alcune regioni arriveranno anche le versioni Pure, Prestige e Black, ma il vero modello celebrativo sarà la 50th Anniversary Edition.

Le incredibili prestazioni raggiunte dalle unità twin-turbo V6 24 valvole da 3,8 litri e 565 cavalli (ciascuna prodotta artigianalmente da un takumi dedicato – il maestro artigiano giapponese) sembravano insuperabili, ma gli ingegneri Nissan hanno concentrato i loro sforzi per oltrepassare quel limite. Il loro lavoro ha prodotto l’integrazione di nuovi turbocompressori in grado di aumentare la risposta del motore ai bassi regimi sfruttando un rivestimento a tenuta abradibile che riduce i giochi e aumenta del 5% in l’efficienza, i tecnici hanno ottimizzato i punti in cui i collettori di scarico si uniscono alla flangia del turbo, agevolando la operazioni di manutenzione e di potenziale tuning anche senza toccare i collettori. Il cambio a doppia frizione a 6 rapporti della nuova GT-R è stato aggiornato, ora con una modalità “R” perfetta sia sulla strada che in pista.
Le sospensioni a controllo elettronico sono state tarate per garantire comfort di guida e maggiore stabilità in curva. La sterzo, un capolavoro di precisione e linearità, mantiene un’elevata sensibilità ai cambi di direzione fino ai 300 km/h di velocità.