Salone di Ginevra 2019 – Nissan lancia il concept IMQ: la nuova generazione di crossover dal design avanzato [GALLERY]

  • Autodesk VRED Professional 2018.4 Update

    Autodesk VRED Professional 2018.4 Update

  • Autodesk VRED Professional 2018.4 Update

    Autodesk VRED Professional 2018.4 Update

/

Nissan lancia il concept IMQ al Ginevra Motor Show 2019. La nuova generazione di crossover dal design avanzato e dal sistema e-POWER a trazione integrale

Nissan presenta, in anteprima mondiale al Ginevra Motor Show, il concept IMQ che unisce la tradizione giapponese e le tecnologie più innovative. Il design della vettura riflette l’innovazione e la leadership di Nissan nei crossover e rappresenta la visione del futuro di questo segmento in Europa.

Le tecnologie presenti su IMQ sono alla base della Nissan Intelligent Mobility, la visione strategica che ridefinisce l’offerta di prodotti e servizi energetici, ovvero come i veicoli sono alimentati, guidati e connessi.

Il cuore pulsante di IMQ è il sistema e-POWER di nuova generazione, nel quale ogni singola ruota è mossa in maniera indipendente da un sistema di propulsione 100% elettrico, che eroga una potenza di 250 kW e una coppia di 700 Nm. A questo si aggiunge un motore a benzina utilizzato esclusivamente per ricaricare la batteria. Si tratta di un’ulteriore evoluzione della tecnologia e-POWER attualmente disponibile in Giappone sui modelli Nissan Note e Serena.

L’elevata potenza viene distribuita attraverso un nuovo sistema a trazione integrale multi-motore, ideale in condizioni di scarsa aderenza, ad esempio sulle strade innevate ad alta quota nei dintorni di Ginevra.

IMQ, inoltre, è equipaggiato con un’avanzata versione sperimentale del sistema di assistenza alla guida Nissan ProPILOT*, per funzioni di guida autonoma ancora più evolute. Inoltre vanta la tecnologia Invisible-to-Visible di Nissan, lanciata a gennaio 2019 in occasione del CES.

Fusione perfetta tra design di interni ed esterni

Le dimensioni di IMQ lo collocano tra i crossover europei di segmento C. Il design è semplice e pulito, complice la fusione perfetta tra interni ed esterni, con le linee dei cristalli progettate per creare l’impressione di un’unica superficie continua.

IMQ segna una svolta audace nel linguaggio estetico di Nissan. Il punto di partenza è il logo Nissan integrato nella griglia V-motion. La griglia si unisce verticalmente al cofano e orizzontalmente al paraurti anteriore, creando angoli marcati in corrispondenza dei bordi esterni. Il cofano presenta tagli cromati, mentre il parafango emerge dai passaruota per poi ripiegare sotto la sezione centrale.

Per quanto riguarda la parte posteriore, una linea scolpita verticale scende verso il basso a partire dal gruppo ottico: un elemento progettato per fendere l’aria, a vantaggio delle prestazioni aerodinamiche. Nella sua estremità superiore, la linea verticale termina nelle nuove luci a boomerang, un classico Nissan reinterpretato in una veste assottigliata. La linea del portellone va verso i parafanghi posteriori, richiamando il design del cofano.

A un esame più attento, nelle sezioni inferiori degli esterni – declinate in una tonalità più scura – si nota l’uso diffuso di nervature tridimensionali. Queste stratificazioni particolareggiate, denominate “lamelle”, evocano il design tradizionale giapponese e si estendono lungo tutto il perimetro dell’auto.

Completano gli esterni i cerchi in lega da 22’’ con pneumatici personalizzati Bridgestone Connect. Si tratta di pneumatici “smart”, che inviano informazioni al conducente tramite un’interfaccia grafica. Tra i dati trasmessi rientrano: carico, pressione, temperatura, livello di aderenza, condizioni e usura del pneumatico. Questo permette a IMQ di calibrare automaticamente i suoi sistemi di controllo, per un funzionamento ottimale.

Autodesk VRED Professional 2018.4 Update

Il design giapponese unito alla tecnologia contemporanea viene ripreso anche all’interno. Le portiere di IMQ sono incernierate sui montanti esterni (non c’è montante centrale) e aprendosi rivelano un abitacolo spazioso e futuristico, composto da quattro sedute singole che emergono dal pianale con motivo a lamelle, pensato per creare una continuità di stile con gli esterni.

L’inconfondibile plancia Nissan “ad ala spiegata” domina la parte frontale dell’abitacolo, abbinandosi a una consolle centrale che partendo dal basso si estende all’indietro passando tra i sedili.

I sedili dalle linee scolpite sono rifiniti con un tessuto tecnico bicolore 3D, tagliato al laser per ottenere un design geometrico ispirato al kumiko, l’arte giapponese della lavorazione del legno. Il motivo viene riprodotto anche sulla plancia, sui rivestimenti delle portiere e sul ripiano portaoggetti e sulle finiture metalliche degli schienali. Le lamelle si ritrovano anche nei rivestimenti delle portiere e nella parte superiore dei sedili, che funge da supporto per i poggiatesta.

Comandi futuristici per un’esperienza di guida eccezionale

Gli interni di IMQ sono pensati per facilitare la fruizione di dati e informazioni di guida. Lo dimostra innanzitutto l’interfaccia grafica, dominata da uno schermo di 840 mm incorporato nella plancia. Da spento è completamente nero, come uno smartphone, ma una volta acceso prende letteralmente vita, trasmettendo informazioni sullo stato del sistema e-POWER e altri dati relativi al veicolo. Anche dietro allo schermo sono visibili le lamelle nere.

Sopra alla consolle centrale, un display secondario di dimensioni ridotte ospita il Virtual Personal Assistant di IMQ, che migliora l’esperienza di guida controllando le funzioni del veicolo come la navigazione, in base agli input del conducente.

Il volante, con la sua forma ergonomica, è progettato per garantire al guidatore una posizione rilassata, ma anche per massimizzare la visibilità della plancia. Il retro del volante è corredato di paddle shift avanzati con finitura “soft-touch”.

Un concentrato di tecnologie

IMQ è dotato di tecnologia Nissan Invisible-to-Visible (I2V), che consiste in un’interfaccia 3D dove il “mondo reale” converge con quello virtuale. Sviluppata da Nissan, la tecnologia I2V consente agli occupanti di vedere quello che si trova oltre il campo visivo, rendendo la permanenza a bordo ancora più sicura, oltre che esaltante.

La chiave per “vedere l’invisibile” è la tecnologia Omni-Sensing di Nissan, che trasmette a IMQ informazioni raccolte nel mondo reale e dati virtuali, che prendono corpo davanti agli occhi di conducente e passeggeri per una appassionante esperienza multidimensionale.

Questa tecnologia permette al conducente di vedere oltre le curve, visualizzare informazioni dettagliate sugli ingorghi stradali (cause comprese) e impostare percorsi alternativi per un viaggio a prova di stress. Attraverso la realtà aumentata, il guidatore potrà anche godere della compagnia di un passeggero virtuale, che si materializzerà a bordo sotto forma di avatar in 3D.

IMQ incarna anche l’impegno di Nissan per un futuro all’insegna della guida autonoma, uno dei pilastri della Nissan Intelligent Mobility. Tra le dotazioni dell’auto c’è anche un prototipo avanzato del sistema di assistenza alla guida ProPILOT, che viene in aiuto ai conducenti sulle strade urbane e autostrade. Il sistema si basa su una serie di sensori, radar e telecamere all’avanguardia presenti in tutta la vettura, che interpretano la segnaletica stradale e il traffico, per una marcia fluida e sicura.

Alfonso Albaisa, Senior Vice President Design di Nissan, ha dichiarato:“Il design di IMQ unisce influenze giapponesi tradizionali e moderne, mostrando i risultati che si possono ottenere allineando i crossover del futuro alla Nissan Intelligent Mobility. Con IMQ, interni ed esterni si fondono alla perfezione, dando vita alla nostra nuova concezione estetica per la terza generazione di crossover Nissan in Europa”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Rita Caridi (35762 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015


FotoGallery