/

A circa un anno dalla presentazione dell’ultima generazione di A6, la nuova versione sportiva, RS6, è stata immortalata durante i test di pre-produzione. Potremmo già vederla in anteprima al Salone di Francoforte di Settembre 2019, esclusivamente in versione station wagon, almeno per il momento

La quinta generazione di Audi A6 ha fatto il suo debutto al pubblico al Salone di Ginevra 2018.
Proposta nelle versioni berlina e station wagon (Avant) si è da sempre contraddistinta per le linee moderne e al contempo eleganti mai sopra le righe (o quasi).

Dalla seconda generazione (1997-2004), la casa tedesca ha infatti iniziato a produrre le versioni più sportive di A6, caratterizzate dalla sigla RS che sta per RennSport.
Si tratta di estreme caratterizzazioni sportive che hanno visto negli anni motorizzazioni spinte fino a più di 600 CV.

A circa un anno dalla presentazione dell’ultima generazione di A6, fino ad ora, all’appello, mancava la RS.
La quarta generazione di RS6 è stata infatti recentemente immortalata durante i test di pre-produzione ricoperta dalle tipiche pellicole sulla carrozzeria che ne camuffano le proporzioni e i dettagli.
Quello che salta agli occhi sono sicuramente i passaruota allargati che accolgono pneumatici di grandi dimensioni (21 pollici probabilmente) e il paraurti anteriore dotato di grandi prese d’aria, tipici elementi che contraddistinguono le RS, cosi come tipico è il grosso scarico ovale sdoppiato.

Per quanto riguarda le prestazioni, la vettura condividerà sicuramente il propulsore e la trasmissione con la RS7 Sportback. Si tratterà di un V8 twin-turbo capace di erogare fino a 650 CV e che potenzialmente potrà essere abbinato ad un motore elettrico così da realizzare un powertrain ibrido.

Secondo alcuni rumors potremmo già vederla in anteprima al Salone di Francoforte di Settembre 2019, esclusivamente in versione station wagon, almeno per il momento.