Top&Flop Lazio – Da Immobile a Caceres: promossi e bocciati del girone d’andata 2018

  • Alfredo Falcone/LaPresse

    Alfredo Falcone/LaPresse

  • Alfredo Falcone/LaPresse

    Alfredo Falcone/LaPresse

  • Massimo Paolone/LaPresse

    Massimo Paolone/LaPresse

  • Alfredo Falcone/LaPresse

    Alfredo Falcone/LaPresse

  • Alfredo Falcone - LaPresse

    Alfredo Falcone - LaPresse

  • Fabrizio Corradetti/LaPresse

    Fabrizio Corradetti/LaPresse

/

In linea con i propri obiettivi stagionali, la Lazio si prepara ad un girone di ritorno importante dove non dovrà fallire l’assalto al quarto posto: promossi e bocciati della prima metà di stagione biancoceleste

L’obiettivo è senza dubbio l’accesso alla prossima edizione della Champions League, un traguardo da non fallire come accaduto proprio sul finire della scorsa stagione.

Simone Inzaghi -

Simone Inzaghi –
AFP/LaPresse

Il quarto posto alla fine del girone d’andata rappresenta un ottimo step intermedio, su cui però sarà vietato adagiarsi. Il gioco non è quello di dodici mesi fa, ma Simone Inzaghi sta provando in tutti i modi a tenere dritta la rotta della propria squadra, che solo adesso sta ritrovando i propri giocatori fondamentali: Milinkovic-Savic e Luis Alberto su tutti. La strada è ancora lunga ma, se il buongiorno si vede dal mattino, questa volta i biancocelesti potrebbero farcela davvero. Ecco i Top&Flop di SportFair per il girone d’andata della Lazio:

TOP

Ciro Immobile – L’attaccante italiano non tradisce mai le attese, come dimostrano i dieci gol realizzati in questo girone d’andata. Terminale offensivo perfetto per il gioco di Inzaghi, Immobile non disdegna il gioco corale, abbinando tecnica e quantità. Sui suoi gol punta la Lazio per raggiungere quella Champions League scippata l’anno scorso dall’Inter proprio in zona Cesarini. ‘Cecchino’

Francesco Acerbi – Giocatore imprescindibile, quasi più di Ciro Immobile. Il difensore ex Milan non ne ha saltata una fino a questo momento, risultando decisivo in numerose occasioni. Non solo una fase difensiva perfetta, ma anche una straordinaria scelta di tempo in occasione dei calci piazzati offensivi, che hanno permesso ad Acerbi di realizzare tre gol finora. ‘Asso nella manica’

Marco Parolo – Quantità, qualità e tanta dedizione al sacrificio. Sono queste le caratteristiche principali di Marco Parolo, uomo invisibile ma tremendamente efficace. Sempre in campo in questo girone d’andata, il centrocampista biancoceleste si è tolto anche lo sfizio di siglare tre reti fondamentali per la classifica della Lazio. ‘Zanzara’

FLOP

Martin Caceres – Ci si aspettava che partisse titolare nel terzetto difensivo, ma alla fine del girone d’andata sono solo quattro le presenze collezionate. Gli infortuni e una forma fisica non smagliante hanno pesato sulla stagione dell’uruguaiano, che rischia di rimanere sempre più ai margini della rosa. ‘Dimenticato’

Sergej Milinkovic-Savic – I due gol segnati contro Cagliari e Torino non possono cancellare una prima di stagione da dimenticare, caratterizzata da tanti bassi e pochissimi alti. Nelle ultime settimane sembra che qualcosa sia cambiato, lo spera soprattutto Inzaghi che conta su di lui nella corsa alla Champions. ‘Quasi… redivivo’

Luis Alberto – Doveva essere l’anno della consacrazione, invece lo spagnolo non ha rispettato fino a questo momento le attese. Poche le partite degne di nota, con un solo gol segnato in quattordici partite disputate. La concorrenza di Correa si fa sentire eccome, toccherà a Luis Alberto dimostrare che le cose mostrate solo pochi mesi fa non le ha affatto dimenticate. ‘Loading’

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Ernesto Branca (30322 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery