/

Miss Italia: è una studentessa romana la prima miss del 2019. Tutto su Susanna Giovanardi

Abituata a fare sport fin da bambina, non a caso la mamma è insegnante di educazione fisica e maestra di tennis, si allena per ore ogni giorno e partecipa a tornei internazionali. Studentessa, occhi verdi e capelli castani, alta un metro e 80 centimetri: Susanna Giovanardi è la ragazza che inaugura con il suo nome Miss Italia 2019, ottantesimo anniversario del concorso, ed è lei la ‘Prima Miss dell’Anno’, titolo che riporta alla mente Miriam Leone che ha cominciato proprio così la sua carriera in un giorno di gennaio del 2008.

Romana dell’Eur, 19 anni, diplomata, iscritta alla facoltà di Scienze Motorie all’università telematica Uni Pegaso, Giovanardi è una miss che si distingue per la sua altezza e le sue splendide forme. Gioca a tennis a livello agonistico per il circolo Ferratella della sua città ed ha buoni punteggi nelle classifiche nazionali.

“Susanna è la nuova Loren, assomiglia alla nostra grande attrice, sembra di rivedere la donna anni ’50 – annuncia Patrizia Mirigliani, patron del festival – Ha le caratteristiche, la fisicità di Sofia: l’altezza, le forme, le gambe sono quelle. La nuova miss è una tennista Pin Up; la classica ‘Signorina Grandi Firme’ del disegnatore Gino Boccasile, dall’aspetto mediterraneo, moderno.

Oltre tutto -aggiunge Mirigliani – Susanna racchiude i concetti sui quali si basa Miss Italia, diciamo la nostra filosofia. Crede nelle sfide, va diretta verso i suoi obiettivi, è impegnata nello studio e nello sport, ha il volto pulito di una ragazza attenta alla propria salute. E poi non ha mai partecipato a concorsi di bellezza e la giuria ha visto giusto. E’ curioso, suggestivo, anzi mi affascina l’idea che gli 80 anni di vita di Miss Italia si aprano con una miss che si identifica fisicamente con le donne degli anni ’50“.

L’amore per il tennis – ha detto la neo miss – è costantemente cresciuto fino a diventare una delle parti più importanti della mia vita. Mi piace lo sport individuale. Sono una ragazza molto determinata e sui campi di gara voglio espormi da sola. Il pensiero di perdere una partita non per mio demerito mi fa star male“.

Punta in alto, Susanna Giovanardi: “La mia aspirazione è di diventare sempre più brava fino ad entrare nelle prime cento del mondo e giocare uno Slam. Ma in primo piano c’è anche lo studio, sia per la mia formazione, sia perché, se non otterrò grandi risultati nel tennis, cercherò un lavoro, forse nel campo della moda, che amo“.

Susanna ha vinto a Roma una borsa di studio per giocare per quattro anni in una squadra americana nell’Oklahoma: “Poteva essere una grande occasione, ma non lascio l’Italia, preferisco cercare la mia strada nel mio Paese“, commenta la ragazza.

Del concorso di Miss Italia Susanna dice poi: “Non era il mio primo pensiero, ma in molti hanno insistito perché partecipassi ed ho vinto, diciamo, il primo set. Mi piacerebbe arrivare al titolo di settembre per rappresentare ovunque il mio Paese. Sogno di avere in futuro una famiglia come la mia, molto unita (genitori ed un fratello, Davide, di 22 anni) nonostante i nostri impegni”.

Susanna, tifosa della Roma, scelta in un casting nazionale tra centinaia di ragazze da una giuria composta da esperti e presieduta da tre personaggi di sangue blu, sarà ammessa alle Selezioni finali di Miss Italia. Federica Ippolitoni, di Roma e Jessica Genova, di Palermo, ma residente a Cuneo, classificatesi nell’ordine, parteciperanno alle Prefinali. (Spe-Car/AdnKronos)

 

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE