Torino è bianconera: Juventus brutta ma inarrestabile, Cristiano Ronaldo sempre più decisivo!

  • Marco Alpozzi/LaPresse

    Marco Alpozzi/LaPresse

  • Marco Alpozzi/LaPresse

    Marco Alpozzi/LaPresse

  • Marco Alpozzi/LaPresse

    Marco Alpozzi/LaPresse

  • Marco Alpozzi/LaPresse

    Marco Alpozzi/LaPresse

  • Marco Alpozzi/LaPresse

    Marco Alpozzi/LaPresse

  • Fabio Ferrari/LaPresse

    Fabio Ferrari/LaPresse

  • Marco Alpozzi/LaPresse

    Marco Alpozzi/LaPresse

  • Marco Alpozzi/LaPresse

    Marco Alpozzi/LaPresse

  • Marco Alpozzi/LaPresse

    Marco Alpozzi/LaPresse

  • Marco Alpozzi/LaPresse

    Marco Alpozzi/LaPresse

/

Juventus vittoriosa all’Olimpico contro un buon Torino, a decidere la gara ci ha pensato il più forte di tutti, Cristiano Ronaldo

La Juventus ha vinto il derby della Mole contro il Torino, pur giocando una gara non certo all’altezza delle aspettative. E’ stato un derby non certo spettacolare, sporco, ricco di casi da moviola che faranno discutere come l’atterramento di Zaza in area di rigore bianconera. A decidere una delle gare più insidiose per la stagione juventina, anche se solo su calcio di rigore assegnato da Guida, è stato ancora una volta Cristiano Ronaldo. Il calciatore più forte al mondo, partito in sordina nel nostro campionato, sta spiegando a tutti il motivo per il quale vanta un palmares da urlo. CR7 è semplicemente decisivo! Quando serve lui c’è, incide nelle gare più importanti e difficili della propria squadra, come un derby appunto. Cristiano Ronaldo ha timbrato il cartellino anche oggi dunque, in una partita non certo ben giocata dalla squadra di Allegri. Ai punti forse un pari sarebbe stato più giusto, ma non stiamo parlando di boxe, bensì di calcio e qui i campioni fanno decisamente la differenza. Quella odierna era una gara segnata sul calendario delle squadre che tentano di contendere lo scudetto ai bianconeri, “qui la Juve potrebbe perdere punti” si diceva. Così non è stato, abbattute nuovamente le speranze delle rivali. La Juventus non cala, non molla un centimetro, ha una mentalità da fare invidia.

Fabio Ferrari/LaPresse

Al Torino va fatto un plauso per la gara giocata, tanto cuore e qualche ghiotta occasione dalle parti di Perin, resta però una bella gatta da pelare per Mazzarri. Il duo Zaza-Belotti sembra non funzionare. La coppia sulla quale i granata puntavano, non sta rendendo come previsto ed oggi l’assenza di Iago Falquè è stata sanguinosa per il Torino. Di Zaza peraltro il passaggio a Mandzukic per il rigore della vittoria bianconera. E’ mancato un uomo che sapesse legare centrocampo ed attacco, è mancata qualità, è mancato lo spagnolo in parole povere. La Juve ha CR7, il Toro non ha avuto Iago, forse il derby odierno si potrebbe sintetizzare così.

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Francesco Gregorace (9968 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 28 maggio del 1987, giornalista pubblicista dall'anno 2017


FotoGallery