• Credits: WWE
    Credits: WWE
  • Credits: WWE
    Credits: WWE
  • Credits: WWE
    Credits: WWE
  • Credits: WWE
    Credits: WWE
  • Credits: WWE
    Credits: WWE
  • Credits: WWE
    Credits: WWE
  • Credits: WWE
    Credits: WWE
  • Credits: WWE
    Credits: WWE
  • Credits: WWE
    Credits: WWE
  • Credits: WWE
    Credits: WWE
  • Credits: WWE
    Credits: WWE
  • Credits: WWE
    Credits: WWE
  • Credits: WWE
    Credits: WWE
  • Credits: WWE
    Credits: WWE
  • Credits: WWE
    Credits: WWE
  • Credits: WWE
    Credits: WWE
  • Credits: WWE
    Credits: WWE
  • Credits: WWE
    Credits: WWE
  • Credits: WWE
    Credits: WWE
/

Daniel Bryan beffa AJ Styles nel dream match per il titolo di SmackDown, Ronda Rousey batte Nia Jax e si vendica su Becky Lynch e Charlotte favorendo Asuka: i risultati di WWE TLC

Natale è ormai quasi arrivato e per tutti i fan della WWE questo significa soltanto una cosa: tavoli, scale e sedie! Dal SAP Center di San Jose (California) va in onda la 10ª edizione di TLC, l’ultimo PPV dell’anno, ricco di colpi di scena e risultati inaspettati.

Credits: WWE

Il consueto Kickoff si apre con la sfida per il titolo Cruiserweight che vede Buddy Murphy conservare la cintura dall’assalto del former champion Cedric Alexander, chiudendo il match con la sua ‘Legge di Murphy’. Tocca dunque ad Elias iniziare il suo solito concerto, interrotto da Bobby Lashley e Lio Rush per dare inizio al ladder match con appesa una chitarra sul ring. A vincere è Elias che però, a causa di un’interferenza di Lio Rush, subisce la vendetta del ‘Dominator’ che gli spacca la chitarra sulla schiena.

Credits: WWE

La main card dello show si apre con la finale del WWE Mixed Match, il torneo a coppie miste che ha appassionato i fan: per i due vincitori un viaggio in una meta a propria scelta e soprattutto la possibilità di entrare per ultimi nelle rispettive Royal Rumble. A prendersi la vittoria sono Carmella e R-Truth che battono Alicia Fox e Jinder Mahal. Il viaggio scelto? La sede della WWE a Stamford… !

Credits: WWE

Titoli di coppia di SmackDown in palio in un Triple Threat Tag Team match nel quale il The Bar deve difendere i titoli dall’assalto del New Day e degli Usos. Le tre coppie principali dello show blu danno vita al solito match di buon livello, vinto dalla coppia europea che conserva le cinture grazie allo schienamento di Sheamus su Xavier Woods.

Credits: WWE

Arriva dunque il momento di uno dei match più attesi della serata: carriera di GM di Raw contro title show contro Brock Lesnar, questa la posta in palio nella sfida tra Baron Corbin e Braun Strowman. Il ‘Monster Among Man’, infortunatosi al gomito qualche settimana fa, sembrava non doversi presentare sul ring ma, dopo qualche secondo di suspense, arriva addirittura… accompagnato! Non potendo lottare con il braccio infortunato infatti, Strowman si fa aiutare da Apollo Crews, Bobby Roode, Chad Gable, Finn Balor, Kurt Angle e dall’arbitro speciale Heat Slater: un pestaggio in piena regola che mette ko Corbin e permette a Strowman di effettuare solo lo schienamento decisivo.

Credits: WWE

Altra vendetta, questa volta per mezzo dei tavoli. Fra Natalya e Ruby Riott non corre buon sangue, specialmente dopo i continui colpi bassi della leader della ‘Squadra Tafferuglio’ che si è divertita a prendere di mira la memoria di Jim Neidhart, padre della superstar canadese morto non molto tempo fa. La Riott Squad al gran completo si presenta con un tavolo con sopra il volto del padre di Natalya, ma ‘Natty’ riesce a prendersi la sua rivincita mettendo ko prima Liv Morgan e Sarah Logan per poi schiantare Ruby Riott contro un tavolo con sopra la sua immagine.

Credits: WWE

Match tutto britannico fra Drew McIntyre e Finn Balor. Nonostante la sproporzione di forza fisica sul ring, l’irlandese riesce a tenere testa allo scozzese grazie alla sua tecnica e all’agilità che lo contraddistinguono. Quando McIntyre però sembra aver preso il controllo del match sbuca l’ex compagno Dolph Ziggler che lo colpisce con un Super Kick aprendo la strada per il Coup de Grace di Finn Balor.

Credits: WWE

Match ‘old school’ fra Rey Mysterio e Randy Orton che regolano sul ring gli screzi delle ultime settimane. Grandi protagoniste del match le sedie, ma la vittoria il ‘Folletto di San Diego’ se la prende grazie con l’astuzia e un Victory Roll.

Credits: WWE

Titolo femminile di Raw in palio fra la campionessa in carica, Ronda Rousey e la sfidante Nia Jax (accompagnata da Tamina Snuka). Ronda alza il livello della sua prestazione aggiungendo qualche manovra aerea per poter abbattere la mastodontica avversaria. L’ex UFC al termine di un match abbastanza divertente riesce ad applicare la sua letale Armbar e vince l’incontro. Nel backstage Becky Lynch intercetta Nia Jax e si vendica del ‘famoso’ pugno che le ha tolto la possibilità di affrontare Ronda Rousey a Survivor Series.

Credits: WWE

È la volta della rivincita per il titolo di SmackDown nella quale l’ex campione AJ Styles tenta di riprendersi la sua cintura dal nuovo Campione WWE Daniel Bryan. Il pubblico urla ‘this is awesome’, i due wreslter non si risparmiano e danno vita ad un match fantastico grazie alle loro grandi qualità tecniche sul ring. Come spesso accade in questi casi, quando le forze in campo si equiparano, è l’astuzia a farla da padrona: Daniel Bryan con un roll-up si prende la vittoria e difende il titolo.

Credits: WWE

Dopo questo strano finale, tocca a Seth Rollins e Dean Ambrose prendersi la scena: i due ex amici sul ring si giocano molto di più del titolo Intercontinentale. Match molto psicologico nel quale Seth Rollins ha la peggio: il campione in carica subisce la Dirty Deeds e il conteggio di 3.

Credits: WWE

Il main event della serata è un Triple Threath TLC Match nel quale sono le donne a prendersi le luci della ribalta: in palio il titolo femminile di SmackDown difesa da Becky Lynch contro Charlotte e Asuka. L’incontro è senza esclusione di colpi, molto divertente e combattuto. Alle 3 superstar se ne aggiunge, a sorpresa, una quarta che cambia l’esito del match: mentre Charlotte e Becky Lynch sono in cima alla scala, pronte a strappare la cintura, arriva Ronda Rousey che le butta giù entrambe e si vendica di quanto accaduto nelle ultime due settimane. Ne approfitta dunque Asuka che diventa la nuova campionessa di SmackDown e, dopo Charlotte, la seconda donna ad aver vinto i titoli femminili di NXT, Raw e SmackDown.