• Spada/LaPresse
    Spada/LaPresse
  • Spada/LaPresse
    Spada/LaPresse
  • Spada/LaPresse
    Spada/LaPresse
  • Spada/LaPresse
    Spada/LaPresse
  • Spada/LaPresse
    Spada/LaPresse
  • Spada/LaPresse
    Spada/LaPresse
  • Spada/LaPresse
    Spada/LaPresse
  • Spada/LaPresse
    Spada/LaPresse
/

Fiorentina vittoriosa a San Siro con gol di Chiesa, il Milan continua a vivere un periodo non certo felice, Gattuso è a serio rischio

La Fiorentina ha espugnato San Siro grazie ad una rete di Federico Chiesa, andando ad acuire i problemi del Milan ed accorciando in maniera interessante sulla zona Champions League. Dopo la gara odierna infatti, la Viola si trova a sole 3 lunghezze dal 4° posto perso dai rossoneri in favore della Lazio. San Siro fischia è ne ha ben d’onde, anche oggi partita non certo all’altezza della situazione per i rossoneri. E’ stata una gara brutta nel primo tempo, più vivace nella ripresa, con la squadra di Gattuso che ha provato in tutti i modi a far male a Lafont senza però riuscire a colpire.

Spada/LaPresse

Va detto che il Milan quest’oggi si è presentato a San Siro in condizioni davvero rimaneggiate, sopratutto per quanto concerne la mediana, composta inizialmente da Calabria, Mauri e Calhanoglu. Gli infortuni ed anche le squalifiche, hanno falcidiato il reparto rossonero, costringendo Gattuso agli straordinari. Oggi però il Milan ha fatto vedere davvero poco anche davanti, con Suso unico trascinatore della squadra. Ancora una volta pessima prova di Higuain, idem Castillejo mai in partita quest’oggi. La poca qualità a centrocampo, fatto salvo Calhanoglu, ha di certo influito sull’attacco asfittico, ma dai campioni lì davanti ci si aspetta senz’altro di più. Adesso la Champions League sembra sfuggire di mano ai rossoneri, che si trovano a -1 dalla Lazio vittoriosa oggi e con un nuvolo di squadre enorme pronto a mettere pressione a Gattuso e soci. Il calciomercato potrebbe portare nuova linfa alla rosa, ma prima di allora ci saranno ancora 2 gare da giocare, con un Milan davvero in difficoltà enorme. La panchina di Ringhio traballa ancora?