• Paola Garbuio/LaPresse
    Paola Garbuio/LaPresse
  • Paola Garbuio/LaPresse
    Paola Garbuio/LaPresse
  • Paola Garbuio/LaPresse
    Paola Garbuio/LaPresse
  • Paola Garbuio/LaPresse
    Paola Garbuio/LaPresse
  • Paola Garbuio/LaPresse
    Paola Garbuio/LaPresse
  • Paola Garbuio/LaPresse
    Paola Garbuio/LaPresse
/

L’Inter di Luciano Spalletti ha pareggiato al Bentegodi di Verona: alla rete del ritrovato Perisic, ha risposto bomber Pellissier

L’Inter ha pareggiato a Verona, in una giornata nera per le milanesi. Una gara ben giocata da parte dei nerazzurri per la prima ora di gioco, contro un Chievo Verona che nel finale ha preso coraggio facendo male dalle parti di Handanovic. La squadra di Spalletti ha messo in mostra lacune caratteriali un po’ preoccupanti per il tecnico, il Chievo è riuscito ad acciuffare un pareggio last minute con Pellissier dopo l’iniziale vantaggio di Perisic. Infinito il capitano veronese, il quale all’età di 40anni ed alla sua 450ª partita in Serie A, è riuscito a gettare il cuore oltre l’ostacolo pareggiando l’incontro nei minuti di recupero. Impresa del Chievo Verona dunque, che a dispetto della sua classifica deficitaria, intende lottare sino a che la matematica non condannerà Di Carlo e soci. L’Inter dal canto suo vivrà un Natale amaro, nel rammarico di un incontro che avrebbe potuto proiettare i nerazzurri a contatto col Napoli e sopratutto per aver gettato 2 punti fondamentali in chiave corsa Champions League.