• LaPresse/PA
    LaPresse/PA
/

La straordinaria impresa sullo Zoncolan di Annemiek van Vleuten, regina del Giro Rosa 2018: dalla caduta di incubo a Rio de Janeiro al fantastico successo in Italia

Annemiek van Vleuten è una ciclista olandese di 35 anni plurivincitrice internazionale: nel 2016 durante le Olimpiadi di Rio de Janeiro ha tenuto il mondo intero col fiato sospeso per una brutta caduta in cui ha rischiato la vita. Era lanciata verso la vittoria della medaglia d’oro, ma è finita a terra sbattendo la testa al suolo su un cordolo ai margini della strada ed è rimasta a lungo ricoverata in terapia intensiva in ospedale con una grave commozione cerebrale e tre fratture spinali. E’ riuscita a rialzarsi, a tornare alle gare e già un mese dopo trionfava al Giro del Belgio.

Ieri ha compiuto un’impresa leggendaria al Giro Rosa 2018, il Giro d’Italia femminile: ha vinto la tappa in cima al terribile Zoncolan, per la prima volta inserito in un percorso per donne, infliggendo distacchi incredibili a tutte le altre avversarie, e adesso in classifica generale ha 3′ e 35” di vantaggio sulla sudafricana Ashleigh Moolman-Pasio e addirittura 5′ e 53” sull’australiana Amanda Spratt, sua compagna di squadra della Mitchelton-Scott. Oggi c’è l’ultima tappa con l’arrivo a Cividale del Friuli dove a meno di clamorosi ribaltoni l’aspetta il bellissimo trono della corsa rosa.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE