Serena Williams, Queen of Wakanda: i social criticano il suo vestito, la risposta della tennista è emozionante

  • LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
    LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
  • LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
    LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
  • LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
    LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
  • LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
    LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
  • LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
    LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
  • LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
    LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
  • LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
    LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
  • LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
    LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
  • LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
    LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
  • LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
    LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON
/

Serena Williams e il suo outfit in stile Black Panther: piovono critiche dai social, ma la risposta della tennista è emozionante

L’esordio di Serena Williams nel Roland Garros ha generato più polemiche di quante ce ne si aspettasse. Tornata in campo dopo una lunga pausa post cemento americano, Serena sembra ancora alle prese con la ricerca della forma migliore, dopo aver smaltito qualche kilo di troppo preso a causa della maternità.

LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON

La tennista americana si è presentata a Parigi con un outfit davvero particolare: una ‘cat suit’, una sorta di tuta nera completamente attillata, con tanto di pantaloni lunghi. La sua avversaria, Kristyna Pliskova, al termine dell’incontro avrebbe criticato (almeno sotto il profilo del regolamento), stando a quanto riportano alcuni rumors, il vestito di Serena non spiegandosi l’utilizzo dei pantaloni lunghi nonostante il caldo. La Pliskova ha comunque liquidato la polemica concludendo con un “per quanto mi riguarda comunque può vestirsi come vuole”. Sui social l’argomento è diventato subito virale, dividendo il popolo di internet fra chi giudicava figo e grintoso l’abbigliamento della Williams e chi lo riteneva brutto sotto il profilo estetico e sportivo.

LaPresse / AFP PHOTO / CHRISTOPHE SIMON

La stessa tennista è intervenuta sulla questione con delle dichiarazioni che hanno spiazzato tutti. Serena, vestita in quel modo, in campo si è sentita una supereroina: “mi sentivo come una guerriera con quel vestito, come una principessa guerriera o qualcosa del genere, una regina di Wakanda (del film Black Panther, ndr). Vivo sempre in un mondo di fantasia. Ho sempre voluto essere una supereroina, ed è il mio modo di esserlo. Mi sento come una supereroina quando vesto in quel modo. È figa. La chiamo la mia tuta ispirata a Wakanda. Comunque lo abbiamo disegnato prima del film, ma lo ricorda molto. È pratico. L’ho provato un paio di volte già da prima. Ho avuto molti problemi con i coaguli di sangue, e… Dio, non so quanti ne ho avuti nei passati 12 mesi. Quindi il vestito era anche funzionale a tutto ciò”.