WrestleMania 34 – Charlotte Flair a SportFair, il commovente ricordo del fratello e il duro messaggio ad Asuka: “non hai mai affrontato una come me”

  • Credits: Instagram @Charlottewwe
    Credits: Instagram @Charlottewwe
  • Credits: Instagram @Charlottewwe
    Credits: Instagram @Charlottewwe
  • Credits: Instagram @Charlottewwe
    Credits: Instagram @Charlottewwe
  • Credits: Instagram @Charlottewwe
    Credits: Instagram @Charlottewwe
  • Credits: Instagram @Charlottewwe
    Credits: Instagram @Charlottewwe
  • Credits: Instagram @Charlottewwe
    Credits: Instagram @Charlottewwe
  • Credits: Instagram @Charlottewwe
    Credits: Instagram @Charlottewwe
  • Credits: Instagram @Charlottewwe
    Credits: Instagram @Charlottewwe
  • Credits: Instagram @Charlottewwe
    Credits: Instagram @Charlottewwe
  • Credits: Instagram @Charlottewwe
    Credits: Instagram @Charlottewwe
  • Credits: Instagram @Charlottewwe
    Credits: Instagram @Charlottewwe
  • Credits: Instagram @Charlottewwe
    Credits: Instagram @Charlottewwe
  • Credits: Instagram @Charlottewwe
    Credits: Instagram @Charlottewwe
  • Credits: Instagram @Charlottewwe
    Credits: Instagram @Charlottewwe
  • Credits: Instagram @Charlottewwe
    Credits: Instagram @Charlottewwe
/

In occasione del suo match di WrestleMania 34 contro Asuka, SportFair ha intervistato Charlotte Flair, la campionessa di SmackDown, figlia del leggendario ‘Nature Boy’ Ric Flair

Charlotte Flair
Credits: Instagram @Charlottewwe

L’8 aprile si avvicina, mancano meno di due settimane a WrestleMania e l’attesa cresce giorno dopo giorno. Guardando la card dei match già decisi per l’edizione numero 34 dello ‘Showcase of Immortals’, ci si accorge subito di una gradita particolarità: le superstar femminili avranno un peso consistente all’interno dello show. Ci sarà una battle royal dedicata interamente alle donne; Alexa Bliss affronterà Nia Jax con il titolo di campionessa femminile di Raw in palio; ci sarà il debutto di Ronda Rousey in un mixed tag team match contro la commissioner di Raw Stephanie McMahon; ed infine Charlotte Flair affronterà Asuka in uno scontro attesissimo, con in palio il titolo di campionessa di SmackDown, nel quale forse Miss Money in The Bank, Carmella, ci metterà lo zampino.

Charlotte Flair
Credits: Instagram @Charlottewwe

Proprio in vista di WrestleMania 34, abbiamo avuto l’occasione di intervistare la campionessa femminile di SmackDown, Charlotte Flair, figlia del mitico ‘Nature Boy’ Ric Flair che ci ha raccontato diverse particolarità in merito alla sua carriera senza tralasciare ovviamente il match che la attende a WrestleMania. La prima domanda che le abbiamo posto è stata su come si sia sviluppata la sua passione per il wrestling. In molti penseranno che con un padre come Ric Flair, la cosa sia stata alquanto spontanea, ma Charlotte ci ha sorpreso. Il vero punto di svolta è stata la morte del fratello Reid, scomparso nel 2012:

“la passione per il wrestling non è iniziata proprio quando ero piccola, è arrivata un po’ di tempo dopo, grazie a mio padre certo ma è iniziata con mio fratello piccolo Reid, lui è sempre voluto diventare una superstar WWE fin da quando era un bambino. Io al college ero interessata a giocare a pallavolo, ma quando si è presentata l’occasione di entrare ad NXT nel 2012, insieme a mio fratello ed essere parte del suo percorso, poiché era una cosa che volevo fare da tempo, ero su di giri per il fatto che avremmo lavorato insieme. Quando mio fratello si è spento, io ho trovato il mio modo di fare wrestling, è diventata la mia passione, la mia vita, il mio sogno e ho costruito la carriera che lui avrebbe voluto fare da quando era piccolo. Per quanto riguarda il fatto che guardassi mio padre da piccola, sapevo che sarebbe uscito fuori sullo stage dalla musica, mi alzavo in piedi fiera e gridavo agli altri bambini presenti nell’arena ‘quello è mio padre!’. Ricalcare le sue orme è stato qualcosa che ho sognato fin quando sono entrata nel business, poi insieme alle altre ‘Four Horsewomen’, ma se non fosse stato per mio fratello piccolo non sarei mai entrata nel mondo del wrestling”

Charlotte Flair
Credits: Instagram @Charlottewwe

Charlotte è stata una delle atlete di punta della federazione negli ultimi anni, quelli che sono corrisposti con la ‘rivoluzione femminile’: le donne hanno cancellato il termine ‘divas’ dal vocabolario WWE, sostituendolo con quello di superstar femminili; hanno dato vita a match straordinari, diventando delle vere e proprie enterteiner, non solo per la loro bellezza, ma anche per le loro abilità troppo spesso passate in secondo piano in passato. Naturale conseguenza dell’aumento dell’asticella del talento sono stati il primo MIB, l’Hell in a Cell, il match in Arabia Saudita e la prima Royal Rumble, tutte rigorosamente al femminile. Charlotte ha espresso delle belle parole verso le colleghe:

“sono davvero grata di poter far parte di un gruppo di talentuose ragazze e sono stata fortunata a poter diventare campionessa di NXT, Raw, Divas e SmackDown. Ma sono arrivata dove sono adesso, anzi tutte noi ragazze, quello che abbiamo fatto lo abbiamo fatto insieme: un match non è mai fatto da una singola persona si è almeno in due. Dobbiamo essere in grado di diventare un modello da seguire, fare vedere a ragazzi, ragazze, uomini e donne che ‘tu puoi essere chiunque tu voglia essere’, tutto quello che facciamo è far capire questo”

Charlotte Flair
Credits: Instagram @Charlottewwe

Siamo arrivati dunque alla tanto attesa domanda finale, quella su WrestleMania. Riuscirà Charlotte ad interrompere la streak di vittorie di Asuka, imbattuta dal suo esordio in WWE datato 2015? Charlotte le ha voluto lanciare un duro messaggio:

“oh si, la streak verrà interrotta! Il messaggio che voglio lanciare ad Asuka è questo: non ho mai affrontato nessuno come lei è vero, ma neanche lei ha mai affrontato nessuno come me e verrà sconfitta”

Salvo poi ‘tradirsi’ dopo il nostro “sicuramente! Buona fortuna per WrestleMania“, rispondendo con una fragorosa risata, quasi a non riuscire a trattenere la stessa serietà con la quale ha rivolto il precedente messaggio, per poi esprimere un sincero “grazie… ne avrò davvero bisogno!“. The Queen.

Charlotte Flair
Credits: Instagram @Charlottewwe