• PA/LaPresse
    PA/LaPresse
  • PA/LaPresse
    PA/LaPresse
  • PA/LaPresse
    PA/LaPresse
  • PA/LaPresse
    PA/LaPresse
  • PA/LaPresse
    PA/LaPresse
  • PA/LaPresse
    PA/LaPresse
  • PA/LaPresse
    PA/LaPresse
  • PA/LaPresse
    PA/LaPresse
  • PA/LaPresse
    PA/LaPresse
  • PA/LaPresse
    PA/LaPresse
  • PA/LaPresse
    PA/LaPresse
  • PA/LaPresse
    PA/LaPresse
  • PA/LaPresse
    PA/LaPresse
  • PA/LaPresse
    PA/LaPresse
/

Jennifer Lawrance risponde alle critiche sul vestito Versace indossato durante in photocall del film ‘Red Sparrow‘, siamo davvero sicuri che la scelta dell’attrice si possa giudicare sessista?

Jennifer Lawrence indossa per il photcall del film ‘Red Sparrow‘, di cui è protagonista, uno splendido vestito Versace. L’outfit total black mostra le curve della bellissima attrice bionda. Una scollatura troppo profonda e uno spacco troppo inguinale per chi la guarda. La mise elegante dell’americana attira infatti le critiche dei fan che giudicano il vestito sessista. Così Jennifer Lawrence, in un cast di soli uomini, si rilega secondo tantissimi in un ruolo femminile in cui ancora una volta quello che attira l’attenzione non è il talento indiscusso dell’attrice, ma le sue curve al vento. Ma siamo sicuri che la scelta di un abito elegante come quello indossato da Jennifer Lawrence possa essere giudicato sessista all’unanimità? È la stessa statunitense a rispondere alle critiche che la vedono protagonista.

E’ totalmente ridicolo e sono estremamente offesa. Quel vestito di Versace è favoloso, pensate che avrei coperto quell’abito fantastico con un cappotto e una sciarpa? Sono rimasta fuori per cinque minuti. Sarei rimasta in mezzo alla neve per quel vestito perché amo la moda e quella è stata la mia scelta. Questo è sessista, ridicolo e non è femminista. Reagire in modo esagerato a ogni cosa qualcuno dica o faccia, creando delle polemiche su situazioni sciocche come quello che scelgo di indossare oppure no, non ci fa compiere dei passi in avanti. Crea delle stupide distrazioni dai problemi reali. Datevi una regolata! Tutto quello che mi vedete indossare l’ho scelto io. E se decido di restare al freddo è ugualmente una mia scelta!

Forse ancora una volta il pregiudizio sessista non è nei protagonisti della vicenda ma negli occhi di chi guarda e invidia. La scelta di indossare uno splendido abito Versace non può e non deve essere la ‘scusa’ per accusare una donna di atteggiamenti accostabili al sessismo, ben più sedimentati in pensieri ed atteggiamenti non palesabili con un outfit.

Questo slideshow richiede JavaScript.