/

Il libero milanese Alessandro Piccinelli commenta per Sport Fair la vittoria netta di Milano su Sora per 3-0. Esordio in SuperLega per il regista di Porto Rico Angel Perez. MVP Abdel Aziz, lo schiacciatore olandese che ha ormai conquistato i tifosi milanesi

Riparte con 4 punti in due partite la truppa allenata da Giani, che ha regalato al proprio pubblico la quarta vittoria stagionale dopo un periodo non facile in cui gli infortuni del palleggiatore Sbertoli e del libero Fanuli avevano complicato il percorso della Revivre in questa SuperLega 2017-18.

Continua a non sbloccarsi invece Sora, ancora a 0 punti in classifica; la formazione bianconera ha però fatto di tutto per non lasciare break importanti ai padroni di casa, riuscendo anche a metterli in difficoltà grazie agli attacchi di Petkovic e ai muri di Seganov.

Un altro bottino di punti messi a segno per Abdel Aziz (21 punti, 54% in attacco e 6 aces), propiziato dall’ottima regia di Daldello, con una buona prestazione anche di Schott (10 punti e 4 aces), di Piano a muro e del giovanissimo libero Alessandro Piccinelli, che nel terzo set ha dato un significativo contributo con le sue difese.

Commento di Alessandro Piccinelli per Sport Fair: “Oggi il coach Giani ci aveva richiesto costanza e di tenere bene al servizio; in alcuni momenti questo non lo abbiamo fatto però siamo stati bravi a riprenderci. Dobbiamo imparare a conservare il vantaggio che riusciamo a conquistare e a chiudere quando ne abbiamo l’occasione; è importante lavorare sull’ordine, la continuità e la disciplina, anche perché in questo modo si facilita il lavoro di chi deve attaccare. Adesso dobbiamo ripartire e sono sicuro che l’arrivo di un regista di grande esperienza come Angel (n.d.r Perez) ci darà un aiuto. Domenica prossima incontreremo Padova e non sarà una partita facile:  hanno una squadra forte, che è un ottimo mix di esperienza e di giovani talenti, molto ben organizzata sia in ricezione che in difesa. Dobbiamo restare concentrati  al massimo perché ci aspetta una sfida impegnativa. Sono contento perché mi viene dato spazio e io sto cercando di dare il massimo apporto alla squadra.”

IL            TABELLINO
REVIVRE MILANO – BIOSÌ INDEXA SORA 3-0 (25-21, 25-19, 25-20)
Durata set: 28’, 25’, 27’. Tot: 1 ora, 20 minuti
REVIVRE MILANO: Abdel Aziz 21, Piccinelli (L), Klinkenberg 1, Daldello, Tondo, Schott 10, Perez, Piano 5, Galassi, Averill 7, Fanuli (L), Preti n.e., Cebulj 9. All. Giani
BIOSÌ INDEXA SORA: Marrazzo, Penning 1, Caneschi 5, Fey 1, Lucarelli n.e., Santucci (L) n.e., Nielsen 4, Rosso 3, Mattei 1, Duncan n.e., Seganov 2, Mauti (L), Petkovic 17. All. Barbiero
NOTE: REVIVRE MILANO: 7 muri, 10 ace, 17 errori in battuta, 47% in attacco, 42% (16% perfette) in ricezione. BIOSÌ INDEXA SORA: 4 muri, 0 ace, 16 errori in battuta, 43% in attacco, 35% (14% perfette) in ricezione.