• TOP - Verstappen: l'inizio in sordina della Red Bull lo ha condizionato, ma Verstappen è riuscito comunque a centrare due fantastiche vittorie in questo 2017. Epiche le battaglie con i suoi avversari, sorpassarlo non è esercizio di poco conto. 'Predestinato'.
LaPresse/Photo4
    TOP - Verstappen: l'inizio in sordina della Red Bull lo ha condizionato, ma Verstappen è riuscito comunque a centrare due fantastiche vittorie in questo 2017. Epiche le battaglie con i suoi avversari, sorpassarlo non è esercizio di poco conto. 'Predestinato'. LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • 6° posto Verstappen: 10 mln di dollari - LaPresse/Photo4
    6° posto Verstappen: 10 mln di dollari - LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • FLOP - Horner: non si può sempre iniziare la stagione rincorrendo, alla lunga si paga. Puntualmente però la Red Bull incappa nello stesso errore e, la colpa, non può che essere del boss, cioè Horner. 'Distratto'.
LaPresse/Photo4
    FLOP - Horner: non si può sempre iniziare la stagione rincorrendo, alla lunga si paga. Puntualmente però la Red Bull incappa nello stesso errore e, la colpa, non può che essere del boss, cioè Horner. 'Distratto'. LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • F1 - La FIA ha aperto un'inchiesta nei confronti della Ferrari per accertare quanto accaduto durante il pit stop che è costato il ritiro a Kimi Raikkonen - LaPresse/Photo4
    F1 - La FIA ha aperto un'inchiesta nei confronti della Ferrari per accertare quanto accaduto durante il pit stop che è costato il ritiro a Kimi Raikkonen - LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
/

Max Verstappen si fa un grandissimo regalo per il suo ventesimo compleanno, conquistando il Gp della Malesia. Secondo Lewis Hamilton, terzo Ricciardo

Una gara pazzesca, una rimonta clamorosa che permette a Sebastian Vettel di limitare i danni al termine di un week-end che, considerare sfortunato per la Ferrari, è davvero un eufemismo.

LaPresse/XinHua

Il pilota tedesco però sale in groppa al Cavallino e cavalca verso le prime posizioni, chiudendo quarto grazie ad una prestazione da dieci e lode in pagella. Max Verstappen si fa un regalo bellissimo per il suo ventesimo compleanno, vincendo la sua prima gara in questa stagione e togliendo dei punti fondamentali a Hamilton, costretto ad accontentarsi del secondo posto alle spalle dell’olandese. Sul terzo gradino del podio si piazza Daniel Ricciardo, abile a difendersi nel finale dall’attacco di Vettel. Quinto posto per un sempre più anonimo Valtteri Bottas, seguito sul traguardo dalla Force India di Sergio Perez, un risultato strabiliante per il messicano considerato il virus che lo ha debilitato in questi giorni. Settimo Stoffel Vandoorne, mentre chiudono la top ten Stroll, Massa e Ocon. Niente da fare per Kimi Raikkonen invece, costretto a ritirarsi prima del via per un problema al compressore.