Milano-Torino, assolo bellissimo di Rigoberto Uran: il colombiano trionfa nella classica italiana [GALLERY]

  • LaPresse/Reuters

    LaPresse/Reuters

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

  • LaPresse/Marco Alpozzi

    LaPresse/Marco Alpozzi

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

  • LaPresse/Marco Alpozzi

    LaPresse/Marco Alpozzi

  • Thibaut Pinot (LaPresse/Marco Alpozzi)

    Thibaut Pinot (LaPresse/Marco Alpozzi)

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

  • LaPresse/Marco Alpozzi

    LaPresse/Marco Alpozzi

  • LaPresse/Marco Alpozzi

    LaPresse/Marco Alpozzi

  • LaPresse/Marco Alpozzi

    LaPresse/Marco Alpozzi

  • LaPresse/Marco Alpozzi

    LaPresse/Marco Alpozzi

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

  • LaPresse/Fabio Ferrari

    LaPresse/Fabio Ferrari

/

Rigoberto Uran vince la Milano-Torino, la più antica delle classiche del mondo. Bellissimo l’attacco del colombiano della Cannondale Drapac nei chilometri finali

Rigoberto Unran ha vinto la 98ª edizione della Milano-Torino. Il corridore della Cannondale Drapac ha trionfato da solo grazie ad un attacco nei chilometri finali. Il colombiano è riuscito ad agganciare il gruppetto della FDJ e con grande autorità li ha staccati. In seconda posizione è giunto Adam Yates della Orica Scott che ha anticipato le azioni di Fabio Aru dell’Astana. La Maglia Tricolore è giunta in terza posizione davanti a Nairo Quintana della Movistar. Per Rigoberto Uran è la seconda vittoria stagionale dopo la nona tappa del Tour de France. 

Buona la forma fisica di Julien Alaphilippe della Quick Step Floors: il belga anche oggi ha provato ad involarsi da solo nei chilometri finali, ma egregio è stato il lavoro degli uomini di Fabio Aru.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE


FotoGallery