/

Durante i 4 giorni del Maserati International Rally sono state messe alla frusta supercar storiche e moderne di grande prestigio

E’ stato il sud della Toscana ad ospitare, dal 21 al 24 settembre, il tradizionale Maserati International Rally (MIR), l’annuale ritrovo di tutti i Maserati Club europei, che costituisce il più importante, per dimensioni e prestigio, raduno di vetture del Tridente a livello internazionale.

Nato nel 1978 su iniziativa di Maserati, il raduno rappresenta un’importante occasione di incontro tra i più fidelizzati collezionisti della Casa del Tridente e un esclusivo momento di competizione. L’evento si svolge ogni anno in una diversa nazione europea e quest’anno è stato il turno dell’Italia, che ha ospitato oltre 100 collezionisti provenienti da sedici nazioni europee, presso alcuni dei luoghi più affascinanti e caratteristici del nostro Paese.

Per l’edizione 2017 l’ambito trofeo è stato vinto dal ticinese Claudio Mosconi, la cui 3500 GT Spyder si è aggiudicata anche il premio “Best of Show” del concorso di eleganza. Oltre alla coppa, il primo classificato ha ricevuto in premio anche un orologio Bulgari Octo “Special Edition Maserati”, un cronografo in edizione limitata di 1914 esemplari, messo in palio dalla maison Bulgari, Official Timekeeper dell’evento. Il secondo classificato, l’italiano Antonino Ricciardello con la GranSport del 2007 si è aggiudicato l’esclusiva bicicletta “old style” Montante for Maserati realizzata in soli 200 esemplari e ispirata a una delle monoposto più famose al mondo, la Maserati 8CTF.