/

Opel Grandland X, il suv della casa tedesca, ha tecnicismi particolari inseriti nei nuovi modelli

Opel Grandland X costituisce un elemento fondamentale dell’offensiva di prodotto “7 nel 17” di Opel, che vedrà il marchio lanciare ben sette modelli quest’anno. Il SUV del costruttore tedesco è perfettamente in linea con lo stile di vita attivo di oggi per il suo irresistibile fascino offroad, la seduta rialzata, la buona visibilità generale, la facilità di ingresso e uscita, i 5 comodi posti e il generoso bagagliaio. La vettura unisce in modo intelligente robustezza ed eleganza e l’abitacolo è allo stesso tempo comodo e molto pratico. Grandland X è il nuovo sfidante in un segmento altamente competitivo come quello dei SUV (sport utility vehicle) e i designer di Opel sono riusciti a creare un nuovo modello dalla grande personalità, che spicca nettamente rispetto alla concorrenza.

Per ottenere un aspetto sportivo, per esempio, i designer hanno utilizzato le alette della calandra per raccordare il logo Opel e le tipiche luci a doppia ala con LED dei sottili fari anteriori, una soluzione che rende Grandland X ancora più largo. Potenza e carattere sono sottolineati dalla forma scolpita del cofano con la classica linea centrale e dalle grandi ruote, fino a 19 pollici di diametro.

Un’altra specificità dei SUV – la robustezza – è richiamata nell’area inferiore della carrozzeria dal robusto rivestimento, che parte dall’anteriore e prosegue intorno ai muscolosi passaruota, alle fiancate e al posteriore. Gli elementi cromati nel paraurti, eseguiti con estrema precisione, rafforzano l’impressione di larghezza e contribuiscono alla sensazione di vettura di qualità superiore. Lateralmente i designer hanno creato una silhouette particolarmente equilibrata, dinamica e funzionale allo stesso tempo. Grandland X si distingue per la linea del tetto che scende rapidamente verso il retro con il tipico montante posteriore interrotto e dinamicamente rastremato e la netta e chiara linea che attraversa tutta la vettura, dall’anteriore al posteriore. L’originale interpretazione della lama Opel nella parte inferiore delle portiere rende ancora più atletico il profilo della vettura, sollevando visivamente la parte superiore della carrozzeria. Le barre longitudinali al tetto enfatizzano il tipico carattere da SUV.

Sotto lo schermo, nella consolle centrale, i comandi dei sistemi di infotainment, di riscaldamento, ventilazione e condizionamento e le impostazioni del telaio, come il controllo della trazione, sono disposti logicamente in tre zone. Anche la parte della console centrale tra i sedili anteriori è molto pratica, con tanto spazio per i porta bicchieri e per riporre oggetti di dimensioni più piccole e un profondo vano portaoggetti all’interno del pratico bracciolo che può anche contenere il caricatore wireless per smartphone a richiesta.

Dopo l’anteprima mondiale, che si terrà al Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte (IAA, dal 14 al 24 settembre), Opel Grandland X entrerà in un mercato che sta vivendo un vero e proprio boom; nello spazio di dieci anni, dal 2007 al 2017, SUV e crossover hanno portato dal 7 al 20 per cento la loro quota di tutti i nuovi veicoli venduti in Europa.