• LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
/

Andrea Dovizioso ancora una volta sul gradino più alto del podio: il Professore trionfa a Silverstone

Un Gran Premio della Gran Bretagna spettacolare. La gara di oggi pomeriggio a Silverstone ha regalato grandi sorprese ed emozioni uniche. Una partenza perfetta per Valentino Rossi, che è balzato subito in testa alla corsa, lasciando il poleman Marc Marquez alle spalle.

Niente da fare per Crutchlow risucchiato presto da Vinales e Dovizioso, che piano piano si sono fatti strada, sorpassando anche il campione del mondo in carica e andando quindi a caccia di Valentino Rossi che ha piano piano accumulato un ottimo vantaggio.

L’unico a riuscire a raggiungere il Dottore è stato Dovizioso, che ha superato Vinales per cercare di duellare con Rossi in un finale di fuoco, reso incredibilmente spettacolare dal clamoroso colpo di scena a sette giri dal termine della corsa: Marquez è stato costretto a fermarsi a causa di un problema con la sua moto dalla quale ha iniziato a fuoriuscire del fumo.

 A tre giri dalla fine inizia una fantastica lotta con Dovizioso che riesce a superare Valentino Rossi e andare quindi al comando. Il Dottore deve fare anche i conti con Vinales, pronto all’attacco che riesce anche lui a ‘beffare’ il suo compagno di squadra. Cede quindi sul finale Valentino Rossi, che centra comunque il suo obiettivo: il podio.

Trionfa ancora una volta un PAZZESCO Andrea Dovizioso che approfitta del problema di Marquez e si prende la vetta della classifica piloti. Spunta un sorriso in casa Yamaha con Vinales e Rossi sul podio rispettivamente al secondo e terzo posto.