• LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
/

Nel Bridgestone Invitational Thomas Pieters domina la classifica, Francesco Molinari e Renato Paratore sono al 33° posto

Francesco Molinari e Renato Paratore sono al 33° posto con 71 (+1) colpi nel WGC-Bridgestone Invitational, il terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championships, il minitour mondiale le cui gare sono nel calendario di tutti i circuiti più importanti.

LaPresse/PA

Al South Course (par 70) del Firestone CC, ad Akron nell’Ohio, è in vetta con 65 (-5) il belga Thomas Pieters, seguito a un colpo dallo scozzese Russell Knox (66, -4) e a due da Jordan Spieth, numero due mondiale, Bubba Watson, Kevin Kisner, dal nordirlandese Rory McIlroy, che sembra sulla via del pieno recupero, dallo spagnolo Jon Rahm e dall’inglese Ross Fisher (67, -3). E’ subito dietro Dustin Johnson, leader del world ranking e campione uscente, nono con 68 (-2) insieme all’australiano Adam Scott, quindi il giapponese Hideki Matsuyama, numero tre al mondo, 15° con 69 (-1), Rickie Fowler e l’inglese Paul Casey, 22.i con 70 (par), e con lo stesso score dei due azzurri anche Matt Kuchar, Brooks Koepka, Phil Mickelson e l’australiano Jason Day. Un colpo in più per lo svedese Henrik Stenson, per l’inglese Justin Rose, oro olimpico, e per l’iberico Sergio Garcia, che disputerà il prossimo Open d’Italia, 43.i con 72 (+2).

LaPresse/PA

Thomas Pieters, 25enne di Geel, tre successi nel circuito, una presenza in Ryder Cup (2016) e quarto alle Olimpiadi, non ha avuto praticamente incertezze e ha fissato lo score con cinque birdie senza bogey. Francesco Molinari ha avuto difficoltà sulle prime nove buche del tracciato dove ha segnato due bogey, alla 4ª e alla 9ª, per trovare successivamente un buon passo nel rientro con un birdie alla 15ª. Renato Paratore, che ha avuto il posto nel field grazie alla splendida vittoria nel Nordea Masters,  ha tenuto il par per metà percorso, ma è andato in altalena nella seconda parte. Alla 14ª buca si è trovato due colpi sopra par (un birdie e tre bogey), poi ha dimezzato lo svantaggio sul campo con un birdie alla 16ª.

Nel torneo che anticipa di una settimana il PGA Championship (10-13 agosto, Charlotte, North Carolina), l’ultimo major dell’anno, il montepremi è di 9.750.000 dollari. Diretta su Sky – Il WGC-Bridgestone Invitational viene teletrasmesso in diretta, in esclusiva e in alta definizione da Sky, sul canale Sky Sport 2 HD. Seconda giornata: venerdì 4 agosto, dalle ore 19,30 alle ore 0,30.