• LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Gian Mattia D'Alberto
    LaPresse/Gian Mattia D'Alberto
  • Credits: Photo Bettini
    Credits: Photo Bettini
  • Credits: Photo Bettini
    Credits: Photo Bettini
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Gian Mattia D'Alberto
    LaPresse/Gian Mattia D'Alberto
  • LaPresse/Gian Mattia D'Alberto
    LaPresse/Gian Mattia D'Alberto
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
/

La 15ª tappa del Tour de France è molto insidiosa a causa della salite toste e complicate. Ecco i pronostici della frazione odierna

La 15ª tappa del Tour de France non sarà facile. I ciclisti partiranno da Laissac-Sévérac l’Église e arriveranno a Le Puy-en-Velay ed è lunga 189,5 chilometri. La prima salita di giornata sarà il Montée de Naves d’Aubrac (GPM di 1ª categoria con 8.9 chilometri al 6.4% di pendenza) e qui ci potrebbe essere un attacco di un gruppo di corridori. Dopo questa salita ad aspettare i corridori ci sarà la Côte de Vieurals (GPM di 3ª categoria lungo 3.3 chilometri e con una pendenza media del 5.9%). La carovana in giallo scenderà per 50 chilometri per giungere a  Saint-Alban-sur-Limagnole, località dove è posto il traguardo volante.

La seconda parte della 15ª tappa sarà molto più complicata della prima a causa del Col de Peyra Taillade, salita di 1ª categoria lungo 8.3 chilometri con una pendenza media del 7.4%, con punte fino al 14%. Qua i big possono attaccare la maglia gialla e cercare di avvantaggiarsi in classifica. Infine ci sarà l’ultime asperità di giornata: la Côte de Saint-Vidal, GPM di 4ª categoria 1,9 Km con pendenze medie al 6,8%.

I favoriti

Ieri Philippe Gilbert ci ha provato a vincere una tappa, ma Matthews è stato spaventoso. Oggi se ci sarà una fuga a metà percorso sicuramente il ciclista belga sarà pronto a scattare. La frazione odierna è adatta ancora alle sue caratteristiche della Quick Step Floors e di conseguenza lo possiamo considerare come favorito. Greg Van Avermaet della BMC non ha digerito il secondo posto di ieri e oggi ci riproverà nuovamente. Occhio a Thomas De Gendt della Lotto Soudal visto in forma ieri e voglioso di vittoria. Ovviamente tra i favoriti c’è anche Michael Matthews della Sunweb che vuole un’altra vittoria in questa edizione del Tour de France.

Ousider

Stephen Cummings della Dimension Data, Damiano Caruso della BMC, Diego Ulissi dell’UAE Team Emirates.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE