• LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/ Fabio Ferrari
    LaPresse/ Fabio Ferrari
  • LaPresse/ Spada
    LaPresse/ Spada
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • Agence Zoom
    Agence Zoom
/

La sedicesima tappa del Tour de France è adatta ai velocisti. Ecco i pronostici di SportFair per la frazione odierna

La sedicesima tappa del Tour de France parte da Le Puy-en-Velay e giunge a Romans-sur-Isère. La frazione è composta da 165 chilometri ed è una tappa adatta ai velocisti. La prima parte della frazione è insidiosa a causa delle salite di Côte de Boussoulet (4.5 chilometri di lunghezza con pendenze medie del 6.3%) e il Col du Rouvey (2.8 chilometri di lunghezza con pendenze medie del 5.6%). In queste due montagne i medio passisti possono attaccare, anche se poi la lunga discesa ricompatterà il gruppo. Il finale sarà pianeggiante e si giungerà a Romans-sur-Isère con molta facilità.

I Favoriti

Oggi Marcel Kittel potrebbe chiudere i giochi per la maglia verde. Il velocista della Quick Step Floors sin qui ha dominato le tappe in volata e il percorso odierno sembra essere adatto alle caratteristiche del tedesco. Il secondo favorito è Michal Matthews della Sunweb che potrebbe dire la sua in caso di flop del treno Quick Step Floors. Più staccati ci sono Nacer Bouhanni della Cofidis e Alexander Kristoff della Katusha Alpecin. Occhio ad Andrea Pasqualon della Wanty Groupe Gobert che in una volata del genere potrebbe dire la sua.

Ousider

André Greipel della Lotto Soudal, Edvald Boasson Hagen della Dimension Data e John Degenkolb della Trek Segafredo.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE