Nuoto, Assoluti di Riccione: bene Angiolini e Franceschi, Zazzeri salta la finale

Al via oggi gli Assoluti di nuoto di Riccione: i risultati delle batterie del mattino, dalle 17.30 le finali

SportFair

Indugi rotti e sensazioni che lasciano spazio ai riscontri cronometrici che rappresentano certezze. La prima sessione di batterie apre ufficialmente allo Stadio del Nuoto di Riccione gli Assoluti UnipolSai, che mettono in palio titoli e soprattutto pass olimpici per Parigi 2024.

In avvio i 50 dorso che regalano conferme e volti nuovi alla ricerca della ribalta assoluta. Davanti a tutti c’è già un super Michele Lamberti – settimo ai Mondiali di Doha – unico a scendere sotto ai 25″ al mattino. Il 23enne di bresciano e figlio d’arte nuota in 24″92; alle sue spalle Matteo Brunella (Heaven Due) in 25″47 e soprattutto Christian Bacico, terzo in 25″51.

C’è fermento che si trasformerà in battaglia pomeridiana nei 400 stile libero, con otto atleti in meno di due secondi ma con il tempo limite olimpico abbastanza lontano (3’44″6). Il più veloce, sorprendendo un po’ la concorrenza, è comunque un ottimo Davide Marchello. Il 23enne romano tocca in 3’50″90, seguito da Marco De Tullio in 3’51″72 e da Matteo Lamberti in 3’51″78. Quarto è Matteo Ciampi in 3’51″95, un centesimo meglio del primatista italiano (3’43″23) Gabriele Detti quinto in 3’51″96.

Velocissime, come sempre, le batterie dei 100 rana, prive di Benedetta Pilato già certa della qualificazione olimpica e che sarà regolarmente in acqua nei 50. Il miglior crono è di una ritrovata Lisa Angiolini, che prova a mettere alle spalle un inverno sottotono e a regalarsi un’estate da protagonista possibilmente a Parigi (tempo limite 1’06″3). La 28enne senese e vice campionessa europea tocca in 1’06″89, con un buon passaggio in 31″62 e un superbo ritorno in 35″27; dietro di lei ci sono la primatista italiana (1’05″67) Arianna Castiglioni in 1’07″34 e più staccata Martina Carraro terza in 1’08″10.

I 200 farfalla ripropongono a discreti livelli Giacomo Carini. Il 27enne piacentino comanda il gruppo in 1’58″05; come lui sotto l’1’59 anche Claudio Antonio Faraci secondo in 1’58″85.

Gasata, con le motivazioni alle stelle e la voglia di continuare a stupire fino alle Olimpiadi per le quali ha già in tasca il pass. Sara Franceschi torna in acqua dopo il bronzo ai Mondiali di Doha ed è logica padrona dei 400 misti. La 25enne di Livorno nuota in scioltezza, senza strappare troppo e accelerando solo nell’ultimo cinquanta della frazione a stile libero, in 4’45″87; rimane in scia alla polivalente toscana solo Francesca Fresia in 4’46″30. Prima delle escluse, malgrado il primato personale, Simona Quadarella, che sveste per qualche minuto i panni della regina del mezzofondo iridato ed europeo per indossare quelli della polivalente. La 25enne campionessa romana conclude in 4’51″11 e ritocca il 4’52″89 siglato sette anni fa a Civitavecchia.

Vibranti, in chiusura di mattinata, i 50 stile libero che propongono al vertice campioni affermati e giovani in rampa di lancia. Sono padroni, infatti, i due amici fiorentini Leonardo Deplano e Lorenzo Zazzeri. Depla mette da parte la febbre avuta all’antivigilia degli Assoluti e comanda in 21″96, a sette centesimi dal limite olimpico (21″8) già battuto a Doha da ZazzArt che lo bracca in 22″02; dietro ai due gigliati, per una concorrenza decisamente agguerrita, ci sono Alessandro Miressi in 22″13, l’italiano d’America Giovanni Izzo in 22″25, l’evergreen Luca Dotto in 22″33, Lorenzo Pignotti in 22″46, Lorenzo Ballarati in 22″57 e il rientrante Thomas Ceccon che piazza un buon 22″67.

Zazzeri rinuncia alla finale

Dopo essersi consultato con il suo allenatore, Paolo Palchetti, Lorenzo Zazzeri ha deciso di rinunciare alla finale dei 50 stile libero, a causa di una lieve forma influenzale; subentra Manuel Frigo (Fiamme Oro/Team Veneto) che ha chiuso le batterie al nono posto in 22″68.

Dove vedere in tv gli assoluti di Riccione

Rai Sport +HD trasmetterà in diretta le finali dalle 17.25, con telecronaca di Tommaso Mecarozzi, il commento tecnico di Luca Sacchi e la mix zone affidata come sempre ad Elisabetta Caporale.

Condividi