Mondiali nuoto Doha, bene Pilato e la 4×100 sl mixed: Paltrinieri out, oggi Quadarella in finale

Gregorio Paltrinieri out nei 1500 ai Mondiali di nuoto di Doha, bene Pilato: oggi la finale di Quadarella negli 800 sl

SportFair

La 4×100 stile libero mixed in finale; Benedetta Pilato e Anita Bottazzo nei 50 rana e Michele Lamberti nei 50 dorso in semifinale. La settima sessione di batterie dei ventunesimi mondiali di nuoto all’Aspire Dome di Doha regala altre soddisfazioni dagli azzurri che mantengono vive le ambizioni a due giornate dal termine della rassegna iridata. Si riparte alle 17.00 (ora italiana), in diretta su Raidue con telecronaca di Tommaso Mecarozzi, il commento tecnico di Luca Sacchi e la mix zone curata da Elisabetta Caporale, con le semifinali e finali e Simona Quadarella che punta il secondo storico oro nel mezzofondo.

In finale con un carico importante d’ambizioni la 4×100 stile libero mixed. Lorenzo Zazzeri (48″51), Manuel Frigo (48″61), Sofia Morini (54″66), Chiara Tarantino (54″27) in 3’26″06 vincono la loro serie, battendo gli Stati Uniti (3’28″76), per il quarto miglior riferimento cronometrico. Davanti con il record asiatico la Cina in 3’24″47. L’Italia mette nel mirino una medaglia che sarebbe storica, la prima con la staffetta stile libero mista.

Qualche giorno d’attesa ma ben ripagata perché scocca l’ora delle giovani e veloci raniste azzurre. Benedetta Pilato e Anita Bottazzo si qualificano per la semifinale con il primo e il dodicesimo riscontro cronometrico. La 19enne di Taranto, bronzo iridato in carica e primatista italiana (29″30) – tesserata per Fiamme Oro e CC Aniene, allenata da Antonio Satta e argento nei 100 – tocca in 29″89, riduce leggermente frequenze ed esplosività a dieci metri dall’arrivo. Al contrario la ventunenne trevigiana di Oderzo – tesserata per Fiamme Gialle ed Imolanuoto e preparata da Cesare Casella – parte un po’ contratta per poi accelerare dai venticinque e concludere in 30″94 che però non potrà bastare per l’ingresso in finale. Alle spalle di Pilato ci sono la cinese Tang Qianting con il record asiatico in 29″93 e la lituana, campionessa e primatista del mondo (29″16) Ruta Meilutyte in 30″05.

Michele Lamberti – allenato al Centro Federale di Verona da Alberto Burlina – dimostra il carattere dei cavalli di razza e, dopo la parziale delusione per la mancata qualificazione alla finale dei 100 dorso, strappa il pass per il turno successivo dei 50 con il settimo crono. Il 23enne bresciano – tesserato per Fiamme Gialle e GAM Team, figlio del campione del mondo Giorgio, della stileliberista Tania Vannini e fratello di Noemi e Matteo – nuota la quinta prestazione personale di sempre in 24″88 a tredici centesimi dal best time e la sensazione di poter essere questa la “sua” gara. Guida un po’ a sorpresa il polacco Ksawery Masiuk in 24″58.

In apertura di programma le dodici serie dei 50 stile libero. Si ferma subito una spenta Chiara Tarantino che non trova mai le frequenze giuste ed è trentanovesima. La 21enne pugliese di Corato – tesserata per Fiamme Gialle e In Rane Rosse, seguita da Mauro Borgia – tocca in 26″09, lontana oltre un secondo dal suo primato personale di 25″08, siglato tre mesi fa agli Assoluti di Riccione, che sarebbe stato più che sufficiente per il passaggio del turno. La sedicesima, infatti, è la cipriota Kalia Antoniou in 25″21. Guida al classifica provvisoria la fuoriclasse svedese Sarah Sjoestroem – novantadue medaglie tra Olimpiadi, Mondiali ed Europei – in 23″91 ed unica a rompere il muro dei 24″ al mattino.

Amarezza in chiusura per Gregorio Paltinieri eliminato nei 1500 stile libero con il nono crono. Il campione olimpico, trimondiale e trieuropeo – tesserato per Fiamme Oro e Coopernuoto, seguito al Centro Federale di Ostia da Fabrizio Antonelli – tocca in 15’55″19, sorpassato negli ultimi venticinque metri dal turco Kuzey Tuncelli che sigla proprio l’ottavo tempo complessivo in 15’54″98.

Out anche Luca De Tullio (Fiamme Oro/CC Aniene) che in 15’00″22 non va oltre il tredicesimo posto. Il migliore è il tedesco Florian Weelbrock – oro mondiale a Gwangju 2019 – in 14’48″43.

Semifinali e finali dalle 17.00 italiane

50 farfalla fem FINALE
Nessuna italiana qualificata

50 stile libero mas FINALE
Nessun italiano qualificato

50 stile libero fem semi
Nessuna italiana qualificata

50 rana fem semi
RI 29”30 di Benedetta Pilato del 22/05/2021 a Budapest
Benedetta Pilato
Anita Bottazzo pp 30″02 del 29/07/2023 a Riccione

100 farfalla mas FINALE
Nessun italiano qualificato

200 dorso fem FINALE
Nessuna italiana qualificata

50 dorso mas semi
RI 24”40 di Thomas Ceccon del 15/08/2022 a Roma
Michele Lamberti pp 24″75 del 06/08/2021 a Roma

800 stile libero fem FINALE
RI 8’14”99 di Simona Quadarella del 27/07/2019 a Gwangju
Tempo limite olimpico 8’25″0
Simona Quadarella

4×100 stile libero mixed FINALE
RI 3’22″64 di Alessandro Miressi, Thomas Ceccon, Federica Pellegrini e Silvia Di Pietro del 22/05/2021 a Budapest
Italia

Condividi