Dalle medaglie d’oro ai debiti: Bradley Wiggins, in fuga dal baratro

I tempi delle 5 medaglie d'oro e del Tour de France vinto sono ormai lontani: oggi Bradley Wiggins pedala via dai creditori

SportFair

Otto medaglie olimpiche, 5 delle quali d’oro, vinte in 3 delle 4 Olimpiadi tra Atene 2004 e Rio 2016. Successi su strada e su pista. Indimenticabile il Tour de France vinto nel 2012: il primo britannico a riuscirci nella storia del ciclismo di sua Maestà. Bradley Wiggins è stato una stella della disciplina ma oggi la sua luce rischia di eclissarsi verso un baratro dal quale è complicato venir fuori.

“La Gazzetta dello Sport” lo etichetta come “Baronetto decaduto”. Il problema riguarda i debiti, macchia nella carriera di tanti sportivi che, una volta concluso il proprio periodo d’oro, arrancano a causa delle difficoltà della vita.

I debiti di Wiggins

I creditori reclamano oltre un milione di euro. La ‘Rosea’ scrive che per sfuggire ai creditori l’ex ciclista ha ridotto le sue apparizioni pubbliche e ha cambiato numero di telefono. Le sue compagnie sono in amministrazione controllata dall’ottobre 2020.

I liquidatori affermano che la sua Wiggins Rights Limited, la compagnia usata per tutta la carriera per gestire i diritti d’immagine del baronetto, aspetta ancora l’equivalente di 1.13 milioni di euro, già richiesti lo scorso anno. Per ripianare i debiti, Wiggins starebbe vendendo una proprietà in Spagna e i diritti d’immagine. Nella lunga lista dei creditori c’è anche il fisco inglese che, secondo i libri contabili sta cercando di recuperare oltre 360.000 euro.

Nell’arco della sua scintillante carriera Wiggins ha guadagnato circa 15 milioni di euro. Più di lui, fra gli sportivi inglesi, solo il tennista Andy Murray e il golfista Justin Rose. Negli ultimi anni la situazione è però precipitata. Il divorzio con la moglie Catherine, datato 2020, ha alzato il sipario sui suoi problemi finanziari.

Sir Bradley a quel punto ha messo in amministrazione controllata le sue due compagnie, compresa quella che gestiva il Team Wiggins, il suo tentativo di rimanere nel mondo del ciclismo, e ha avviato l’accordo finanziario per aiutarlo a pagare i debiti. – si legge sulla ‘Rosea’ – Nemmeno i tentativi di rifarsi una vita fuori dal ciclismo, con gli studi in medicina per diventare dottore, sono andati troppo bene“.

Condividi