Usa: 7 morti in seconda sparatoria in pochi giorni in California

SportFair

Washington, 24 gen. (Adnkronos) – Un uomo armato ha ucciso sette persone prima di essere arrestato in California, ieri, appena due giorni dopo che una sparatoria ha provocato la morte di 11 persone in una sala da ballo. Gli ultimi attacchi si sono verificati in due località separate nella città costiera di Half Moon Bay, a circa 50 km a sud di San Francisco.
L’aggressore è stato identificato come Zhao Chunli, 67 anni, un residente locale. La tragedia arriva dopo la tragica uccisione nel Monterey Park, a maggioranza asiatica, durante le celebrazioni per il capodanno lunare. Le prime quattro vittime dell’ultima strage sono state scoperte in una fattoria, mentre le altre tre sono state successivamente trovate in una vicina azienda di autotrasporti. Gli investigatori non hanno ancora fornito un movente per questo attacco. Lo sceriffo della contea di San Mateo, Christina Corpus, ha dichiarato in una conferenza stampa che il sospettato è stato arrestato dopo essersi recato alla stazione di polizia locale. è stato trovato con una pistola semiautomatica che potrebbe essere stata usata nell’attacco, e attualmente sta “collaborando” con la polizia, ha aggiunto.
La signora Corpus ha aggiunto che un’ottava vittima è in cura in ospedale ed è in condizioni critiche. “Questo tipo di sparatoria è orribile”, ha detto. “è una tragedia di cui sentiamo parlare troppo spesso, ma oggi ha colpito nel segno qui nella contea di San Mateo”. Lo sceriffo ha anche confermato che fra i testimoni vi sono alcuni bambini. “Per i bambini assistere a questo è indicibile”, ha aggiunto.