Ucraina: Spagna, ‘consegna carri armati Leopard al momento ‘non è sul tavolo’

SportFair

Madrid, 18 gen. (Adnkronos/Dpa) – La possibilità di consegna di carri armati Leopard da parte della Spagna all’Ucraina “non è sul tavolo al momento”. Lo ha detto il ministro degli Esteri spagnolo José Manuel Albaresal al World Economic Summit di Davos, ripreso dall’agenzia Europa Press. Il capo della diplomazia spagnola non ha escluso tuttavia una consegna in un secondo momento e, facendo riferimento all’incontro di venerdì scorso alla base aerea statunitense di Ramstein in Germania, ha affermato che è preferibile prendere tali decisioni “insieme e uniti”. “L’atteggiamento della Spagna in questa guerra – ha spiegato – è quello di fare ciò che pensiamo sia meglio per aiutare gli ucraini a difendere la loro sovranità e integrità territoriale e portare la pace nel paese il prima possibile”.
All’interno del governo spagnolo, il partito di centro sinistra Psoe del primo ministro Pedro Sánchez è affiancato dal più piccolo Unidas Podemos, più di sinistra, che è critico nei confronti delle consegne di armi all’Ucraina. A giugno, secondo i media, la Spagna stava prendendo in considerazione la consegna di Leopard del vecchio tipo 2 A4. Dopo settimane di speculazioni su questa consegna, ad agosto il ministro della Difesa spagnolo Margarita Robles ha affermato che i carri armati erano in cattivo stato e che non era più possibile ripararli.