Sport: Abodi, ‘non è sotto attacco, a volte è nemico di se stesso’

SportFair

Roma, 23 gen. (Adnkronos) – ‘Il valore della maglia azzurra fondamentale. Il tema della supremazia dei valori con la V maiuscola credo debba precedere i risultati. Il nostro mondo gioisce non solo quando si vince una medaglia ma quando si vince la medaglia quotidiana del consolidamento dello sport nella scuola ad esempio. Se a volte l’obbiettivo è la supremazia sportiva, dal punto di vista quotidiano è la supremazia dei valori. La presenza di questi 4 tecnici corrisponde a questa esigenza. Qui abbiamo degli esempi che aiutano i più piccoli, tanto più nei momenti di difficoltà. Io non credo che lo sport sia sotto attacco, a volte lo sport è nemico di se stesso, dobbiamo trovare l’armonia”. Queste le parole del ministro per lo sport e per i giovani Andrea Abodi, in occasione dell’incontro ‘Allenare l’azzurro ‘ ct a confronto’ al Salone d’Onore del Coni, organizzato dalla Fip, con Roberto Mancini, Gianmarco Pozzecco, Alessandro Campagna e Ferdinando De Giorgi.
‘Richiamo tre concetti cardine che danno un senso nobile all’autonomia dello sport: lealtà, correttezza e probità. Se non li rispettiamo non diamo un senso logico alla nostra autonomia. C’è solo una condizione per continuare a svolgere la mia funzione, l’utilità. Se dovessi solo accompagnare una transizione non avrebbe senso avere un ministro tecnico. Riscopriamo i valori della maglia azzurra, promuoviamoli. L’obiettivo non è vincere ma convincere”, ha aggiunto Abodi.