Riforme: P.Chigi, ddl autonomia in uno dei prossimi cdm, definito timing presidenzialismo

SportFair

Roma, 18 gen. (Adnkronos) – L’autonomia differenziata non ‘viaggerà’ con la riforma costituzionale volta a introdurre il presidenzialismo, ma sarà sul tavolo di una delle prossime riunioni del Consiglio dei ministri. E’ questo uno dei principali dati emersi dalla riunione, nel tardo pomeriggio a Palazzo Chigi, alla quale hanno partecipato il presidente del Consiglio Giorgia Meloni, i vice presidenti Antonio Tajani e Matteo Salvini, il sottosegretario Alfredo Mantovano e i ministri Roberto Calderoli, Maria Elisabetta Alberti Casellati, Roberto Fitto e Francesco Lollobrigida.”Nel corso della riunione si è definito il percorso tecnico e politico per arrivare, in una delle prossime sedute del Consiglio dei ministri, all’approvazione preliminare del disegno di legge sull’autonomia differenziata”.
“Al tavolo si è stabilito, inoltre, di definire il cronoprogramma sullo status di Roma Capitale e sulla riforma in senso presidenziale dello Stato. Obiettivo del Governo è mantenere gli impegni presi con i cittadini nel più breve tempo possibile, col più ampio coinvolgimento del Parlamemto e delle forze politiche”, viene assicurato. Nella nota si parla inoltre di “grande sintonia, in linea con gli impegni assunti con gli italiani e definiti nel programma di coalizione”.