Qatargate: pg chiede atti su stato carceri Belgio per consegna commercialista Panzeri

SportFair

Milano, 19 gen. (Adnkronos) – La procura generale di Milano ha chiesto al ministero della Giustizia di poter aver copia dei documenti sullo stato di salute delle carceri in Belgio per poter accorciare i tempi della consegna di Monica Rossana Bellini, commercialista della famiglia Panzeri, arrestata su mandato di arresto europeo nell’inchiesta ribattezzata Qatargate.
La richiesta avanzata dal pg Cuno Jacob Tarfusser ha ragioni di economia processuale, visto che la questione potrebbe essere sollevata dai legali della 55enne commercialista, da ieri ai domiciliari, come già fatto dai difensori di Silvia Panzeri, la figlia dell’ex eurodeputato Pier Antonio.
Nel caso di Silvia Panzeri la corte d’appello di Brescia aveva chiesto un’integrazione per garantire che ci fossero tutte le garanzie di una detenzione rispettosa dei diritti umani, prima di decidere la consegna al Belgio. La scelta della procura generale di Milano è quella di giocare d’anticipo in vista del 31 gennaio prossimo quando è fissata l’udienza di consegna davanti alla quinta sezione della corte d’Appello di Milano.