Philip Morris, anche quest’anno ‘Top Employer’

SportFair

Roma, 17 gen. (Adnkronos) – Anche quest’anno Philip Morris Italia e Philip Morris Manufacturing & Technology Bologna ricevono la certificazione ‘Top Employer’ per l’eccellenza nello sviluppo e nell’implementazione di politiche e strategie Hr attraverso cui contribuire al benessere delle persone e a migliorare l’ambiente e il mondo del lavoro. Le certificazioni ottenute per il quattordicesimo anno consecutivo da Philip Morris Italia e il decimo da Philip Morris Manufacturing & Technology Bologna, oltre alle eccellenti condizioni di lavoro offerte, si legge in una nota, rappresentano un’ulteriore conferma di quanto le persone siano centrali nell’intera strategia aziendale: dall’importanza dei principi etici interni alla valorizzazione della diversità e dell’inclusione, fino ad arrivare alle azioni messe in campo per favorire un ambiente di lavoro sostenibile.
“Il benessere dei nostri colleghi è da sempre la nostra priorità, sotto ogni aspetto. Ne sono testimonianza il supporto che abbiamo deciso di dare ai nostri dipendenti rispetto ai rincari generalizzati avvenuti negli ultimi tempi, così come l’attuazione di nuove modalità di svolgimento del lavoro e l’attenzione sempre maggiore agli strumenti per la crescita personale. Mantenere una cultura aziendale basata sull’eccellenza, sul rispetto e sulla valorizzazione delle persone continua ad essere il nostro obiettivo centrale”, parole di Paolo Le Pera, direttore People & Culture di Philip Morris Italia.
Tra le novità degli ultimi mesi, anche l’apertura del Philip Morris Institute for Manufacturing Competences (Imc), il nuovo centro per l’alta formazione e lo sviluppo delle competenze legate a Industria 4.0. Inaugurato il 17 giugno 2022 nel polo produttivo di Crespellano, intende rappresentare un punto di riferimento in Italia per ciò che riguarda la formazione continua e il trasferimento tecnologico, favorendo lo sviluppo delle competenze per le professioni del futuro nel mondo manifatturiero.
Costante l’impegno di questi anni per garantire le migliori condizioni di vita e lavoro dei dipendenti, anche attraverso strumenti innovativi come il Global Parental Leave (Gpl), il programma che consente ai futuri genitori di concentrarsi sulla cura dei figli nel periodo successivo alla nascita o all’adozione, garantendo un periodo minimo retribuito al 100% per entrambi i genitori, ad integrazione di quanto già previsto dalla normativa nazionale.
La certificazione ‘Top Employer” rappresenta uno dei diversi tasselli di un’unica strategia, con le persone al centro, di fondamentale importanza anche per ciò che riguarda la trasformazione dell’azienda verso un futuro senza fumo: l’obiettivo di Philip Morris è infatti quello di eliminare le sigarette nel più breve tempo possibile, grazie ad alternative senza combustione basate su tecnologia e scienza. Un paradigma del tutto nuovo reso possibile solo grazie alla passione e alle competenze delle persone che ogni giorno lavorano per l’Azienda e la sua filiera.
Fondato più di 30 anni fa, Top Employers Institute ha certificato, in 121 Paesi di tutto il mondo, 2.052 aziende, che grazie alle loro eccellenze in ambito Hr hanno generato un impatto positivo sulla vita di oltre 9,5 milioni di persone.