Pd: Bonaccini in aziende cratere sisma Marche, ‘piano cura territorio e testo unico ricostruzione’

SportFair

Roma, 17 gen. (Adnkronos) – E’ iniziata a Muccia, in provincia di Macerata, con la visita a due aziende nel cratere del sisma del 2016, la visita di oggi nelle Marche di Stefano Bonaccini, candidato alla segreteria nazionale del Pd e presidente della Regione Emilia-Romagna. Alla ‘Distilleria Varnelli’ e nello stabilimento ‘La Pasta di Camerino’, Bonaccini ha ascoltato “il racconto dello sforzo fatto dalle due aziende per ripartire, anche in aree interne e montane, la voglia di non fermarsi e di salvaguardare produzione e occupazione. Insieme alle difficoltà legate alla ricostruzione, dalle procedure all’ottenimento dei fondi necessari”, si spiega.
‘Quella della ricostruzione -dice Bonaccini- è un’esperienza che conosciamo molto bene, per averla vissuta in Emilia-Romagna dopo il terremoto del 2012. Nelle parole che ho sentito ho ritrovato la tenacia dei lavoratori e degli imprenditori dell’Emilia. Le nostre comunità, davanti a incredibili difficoltà, riescono a reagire con grande energia e coesione. è nei tempi della ricostruzione, invece, che sta il problema. è un problema generale nel nostro Paese: forte reattività nell’emergenza, grazie anche alla capacità e alla competenza della nostra Protezione civile, ma poi maggior debolezza nella ricostruzione”.
“Ancor prima c’è un’altra contraddizione paradossale e non più accettabile: ogni anno l’Italia spende più per riparare ai danni delle catastrofi di quanto non investa in prevenzione, mentre la perdita di vite umane non la può riparare nessuno. Il cambiamento che serve e che vogliamo è proprio questo: un grande piano nazionale per la cura del territorio e un testo unico per la ricostruzione che, in continuità con la gestione delle emergenze, garantisca procedure più snelle e tempi più veloci per riparare edifici e infrastrutture”.