Da Infantino a Fedez: i commoventi omaggi per Gianluca Vialli

Piovono messaggi d'amore per Vialli: dal mondo dello sport a quello dello spettacolo, tutti gli omaggi a Gianluca dopo la notizia della sua scomparsa

SportFair

E’ arrivata questa mattina la tragica notizia della morte di Gianluca Vialli. L’ex calciatore e capo delegazione della Nazionale azzurra è deceduto dopo una lunga battaglia contro un brutto male.

Il mondo intero piange la scomparsa di Vialli e i messaggi d’addio sono tantissimi e provengono da settori diversi. Non solo personaggi del mondo del calcio, ma anche di tennis, basket, della F1, dello spettacolo e della politica hanno detto addio a Vialli.

Le parole di Infantino

Il calcio perde uno dei suoi sorrisi più belli e positivamente contagiosi, quello di Gianluca Vialli. Il sorriso di chi ha giocato e allenato. Il sorriso di chi ha vinto, trascinando nella propria felicità i piccoli che stavano diventando grandi, come ai tempi della Sampdoria. Il sorriso mantenuto nonostante la malattia, durante la sua ultima esperienza con la Nazionale italiana. Vialli è stato un grande calciatore e un uomo intelligente. Un giorno mi ha visto palleggiare e mi ha detto: ‘Gianni, diciamolo, non sai palleggiare. Ti insegno io’. E, di nuovo, ha sorriso. È giusto ricordarlo così, attraverso la sua espressione felice. È stato un grande, perché si divertiva e faceva divertire tutti noi. La sua passione è stata la definizione più bella del calcio“, ha dichiarato il presidente della FIFA.

Il messaggio di Tardelli

Ciao Luca resterai sempre nei miei pensieri e nel mio cuore come un grande e magnifico combattente… Prima sui campi di calcio e poi nella battaglia della vita! La tua coppa Europea è la vittoria del coraggio e della resilienza. Riposa in pace amico ed esempio luminoso“, questo il saluto di Tardelli.

I messaggi di Fedez e Chiara Ferragni

Anche Fedez e Chiara Ferragni hanno reso omaggio a Vialli. “Non ci siamo mai conosciuti di persona – ricorda il cantante in una storia su Instagram – ma mi hai dato tanto. Con te ho pianto al telefono, pur non avendoti mai visto di persona. Avevamo in programma di incontrarci per fotografarci assieme mostrando le rispettive cicatrici, ma purtroppo non è stato possibile“, queste le parole di Fedez che aveva ricevuto una chiamata da Vialli dopo la scoperta della sua malattia.

Sei una grande persona e non smetterò mai di ringraziarti per l’energia e dolcezza che hai condiviso con Fede prima dell’operazione. Grazie per quello che hai fatto per noi e per tutti quanti“, ha dichiarato Chiara Ferragni.

Le parole di Vierchowod

È venuto a mancare soprattutto un amico e una grande persona. Noi di quella Sampdoria del 1991 siamo molto legati, tutti gli anni ci ritroviamo ad una cena e così è capitato il mese scorso, in occasione della presentazione del documentario sulla Sampdoria (“La bella stagione”, ndr). Lui era già sofferente, ma è venuto sia a Torino sia a Genova. È stato un grande giocatore, capace a Genova di vincere qualcosa di impossibile. A Torino, poi, abbiamo coronato un sogno, vincere quella Coppa dei Campioni che ci era sfuggita qualche anno prima con la Samp“, ha dichiarato Pietro Vierchowod, compagno di squadra di Vialli nella Samp tricolore e alla Juve.

Le parole di Malagò

Lo sport italiano e il calcio in particolare oggi hanno perso un campione ma soprattutto un uomo tutto di un pezzo. Non ci sono parole per descrivere la tristezza che in questo momento ha assalito tutti noi. Quel suo abbraccio a Wembley con Mancini agli Europei dello scorso anno resta un’immagine indelebile dei valori dello sport ispirati dall’olimpismo. Ma proprio per questo c’è un’altra immagine che vorrei ricordare. Quella del 26 febbraio 2006, quando Vialli, assieme ad altri illustri campioni, portò la bandiera olimpica nel corso della cerimonia di chiusura dei Giochi Invernali di Torino 2006, unico calciatore ad aver avuto questo onore. A nome dello sport italiano e mio personale sono vicino alla famiglia ricordando le infinite emozioni che ci ha regalato Vialli. Ciao Gianluca“, queste le parole del numero 1 del Coni.

L’omaggio di Stefano Domenicali

Abbiamo perso un uomo incredibile con la scomparsa di Gianluca Vialli. Era un talento straordinario: gentile, premuroso e generoso con un amore per la vita. Era un amico e mi mancherà moltissimo. I nostri pensieri e le nostre preghiere sono con la sua famiglia in questo momento molto triste“, queste le parole di Stefano Domenicali.

Antonio Conte cancella la conferenza

Antonio Conte, ex compagno alla Juventus di Vialli, e suo amico, ha deciso di non partecipare alla conferenza stampa prevista per oggi in vista della sfida di domani del Tottenham.

L’omaggio di Panatta

Credo che Gianluca sia stato questo, sia umile che spavaldo, umile e coraggioso perché lui non si è tirato indietro mai davanti a niente. Ha affrontato la malattia con coraggio. Aveva dentro estro, fantasia, umiltà e tanto coraggio. È stato un fuoriclasse in campo e fuori come uomo“, questo il commento dell’ex tennista a RaiNews.

Le parole del premier Meloni

Anche il premier Giorgia Meloni ha ricordato Vialli: “non dimenticheremo i tuoi gol, le tue leggendarie rovesciate, la gioia e l’emozione che hai regalato all’intera Nazione in quell’abbraccio con Mancini dopo la vittoria dell’Europeo. Ma non dimenticheremo soprattutto l’uomo. A Dio Gianluca Vialli, Re Leone in campo e nella vita“.

Il post di Beckham

Anche David Beckham ha voluto rendere omaggo a Vialli: “un vero Signore dal cuore più grande 💙 Ti vogliamo bene Gianluca 🇮🇹 Ciao amico mio @azzurri“, questo il messaggio del britannico sui social.