Milano: calciatori arrestati, ‘video cancellato ci scagiona’ da pm sì ad accertamenti

SportFair

Milano, 24 gen. (Adnkronos) – Un video, realizzato con un cellulare, e poi cancellato per non farlo trovare alla fidanzata potrebbe essere l’elemento difensivo di punta per i calciatori del Livorno Mattia Lucarelli e Federico Apolloni agli arresti domiciliari con l’accusa di violenza sessuale di gruppo contro una studentessa americana di 22 anni. Lo spiega il difensore dei due giovani, l’avvocato Leonardo Cammarata.
Del video hanno parlato entrambi durante l’interrogatorio di garanzia davanti al gip di Milano Sara Cipolla e la pubblica accusa, i pm Alessia Menegazzo e Letizia Mannella, “ha preso nota e faranno accertamenti, senza clamore mediatico. Sul famoso video ‘cancellato’ verranno fatti accertamenti informatici”, spiega il legale. “Abbiamo i video, nel bene e nel male, e questi restituiscono il contesto completo”, conclude l’avvocato.