**Mattarella: ‘sviluppo e solidarietà base di democrazia autentica’**

SportFair

Roma, 18 gen. (Adnkronos) – “Sviluppo e solidarietà come matrici di una democrazia autentica sono stati i pilastri della azione politica” di Giovanni Marcora “e rappresentano un’indicazione per l’oggi”. Lo scrive il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato al convegno “L’eredità e l’attualità di Giovanni ‘Albertino’ Marcora”, organizzato nella Sala della Regina di Montecitorio da Cooperazione finanza impresa (Cfi) e Centro Studi Marcora, a cento anni dalla nascita e a quaranta dalla morte dell’esponente Dc.
“Giovanni Marcora -‘Albertino’: il suo nome di partigiano lo ha accompagnato nel lungo impegno pubblico- è stato uno dei costruttori della Repubblica. Ha combattuto nella Resistenza -ricorda il Capo dello Stato- per far conquistare al popolo italiano libertà, democrazia, affermare le ragioni della pace e della dignità delle persone. Ha dedicato impegno e passione alla partecipazione politica, divenendo sindaco, parlamentare e ministro, sempre attento a tenere insieme modernità e solidarietà. Da parlamentare non ebbe esitazione a proporre una lettura penetrante della Carta costituzionale nel rapporto tra doveri inderogabili del cittadino e rispetto dei valori di ciascuno e fu promotore dell’approvazione della legge sull’obiezione di coscienza al servizio militare”.
“Nella sua azione di ministro dell’Industria si dedicò a rendere protagonisti coloro che dalle trasformazioni economico-produttive si sarebbero trovati a pagare dei prezzi, salvaguardando i posti di lavoro. Ben marcata in lui -conclude Mattarella- era la matrice cattolico democratica che ha posto a servizio del bene comune, del rafforzamento dell’edificio repubblicano”.