Mantova: gestiva laboratorio per coltivazione e confezionamento marijuana, arrestato

SportFair

Milano, 19 gen. (Adnkronos) – Un sopralluogo effettuato a seguito di un tentato furto in abitazione ha consentito ai carabinieri di scoprire un laboratorio per la produzione di marijuana, dalla coltivazione all’essicazione, fino al confezionamento della sostanza stupefacente. E’ accaduto a Ponti sul Mincio, in provincia di Mantova. A finire in manette un 29enne residente a Verona, che avrebbe avuto nella propria disponibilità esclusiva l’uso dell’immobile adibito a laboratorio.
Tutto ha avuto inizio la sera dello scorso 15 gennaio, dopo una segnalazione di tentato furto in un’abitazione. I militari del nucleo radiomobile della compagnia di Castiglione delle Stiviere, intervenuti sul posto, si sono accorti che anche l’abitazione adiacente, un appartamento disabitato, presentava la porta d’ingresso forzata e hanno deciso di effettuare un sopralluogo. Non appena entrati, hanno scoperto un vero e proprio laboratorio dotato di tutto il necessario per coltivare, essiccare, pesare e imbustare marijuana, oltre a più di due chili di sostanza ritenuti destinati allo spaccio.
I carabinieri, coadiuvati dai colleghi di Volta Mantovana e Monzambano, hanno identificato il presunto responsabile della gestione del laboratorio, arrestandolo. L’abitazione è stata sequestrata con tutto il suo contenuto illegale.