Lazio: Bianchi, ‘M5S corre per vincere, da Pd attacchi vergognosi contro di me’

SportFair

Roma, 17 gen. (Adnkronos) – “Con Conte c’è tanta sintonia, sin da quando abbiamo lavorato insieme in pandemia. Ci unisce la voglia di fare politica fuori dal palazzo, tra la gente, mettendo al centro le persone. Siamo pronti ad impegnarci attivamente per i giovani e per il loro futuro. Noi corriamo per vincere”. Così la candidata M5S alla presidenza della Regione Lazio, Donatella Bianchi, intervenendo all’evento di Sinistra Italiana a Roma con Nicola Fratoianni.
Prendendo la parola, Bianchi ha rilanciato la sua ‘candidatura di servizio” per portare avanti la ‘spinta civica con cui rilanciare il Lazio”. “Io sono arrivata molto dopo l’annuncio del candidato di Calenda, Alessio D’Amato. E questo dovrebbe far capire chi ha fatto di tutto per rompere e chi invece – come Conte e il M5S – ha provato ad unire. Il Pd ha deciso di muoversi in modo unilaterale senza condividere nulla sul percorso. E gli attacchi che ho ricevuto da alcuni esponenti Dem contro la mia persona sono stati vergognosi. Sono stanca che si chieda alle donne di fare passi indietro. Lo considero inaccettabile”, aggiunge.
Quanto all’inceneritore, “siamo stati chiarissimi. è una scelta anti storica, che guarda al passato, assurda e con costi elevatissimi. è frutto di una visione radicalmente diversa dalla nostra della transizione ecologica che muove dal basso e coinvolge nella partecipazione i cittadini. In Lombardia è stata fatta una scelta precisa che partiva dal programma. Nel Lazio il Pd ha fatto scelte diverse e incomprensibili”. Bianchi ha inoltre detto che, “con me alla presidenza, il Lazio si costituirà parte civile in tutti i processi in difesa delle donne: esiste già una legge del 2014 e nessuno l’ha mai applicata. Il 19 gennaio sarò alla fiaccolata organizzata dell’associazione forense Catilina in quanto Martina era una giovane avvocata specializzata in diritto di famiglia”.