La Juventus rischia un’altra penalizzazione: il calendario dei procedimenti

E' arrivata la stangata nei confronti della Juventus in riferimento alle plusvalenze, il club bianconero rischia un'altra penalizzazione

SportFair

E’ una situazione delicatissima in casa Juventus. E’ arrivata la sentenza sullo scandalo plusvalenze, il provvedimento nei confronti del club è stato durissimo. I bianconeri sono stati puniti con 15 punti di penalizzazione. Il riferimento è alle operazioni di calciomercato chiuse con altri club in Italia o all’estero, attribuendo ai calciatori un valore superiore a quello reale per sistemare il bilancio. La Juventus crolla a 22 punti in classifica, distante dalla Champions League.

Oltre ai 15 punti di penalizzazione in campionato la Corte d’Appello Federale ha inflitto pene pesanti anche per i dirigenti bianconeri: 2 anni e mezzo a Paratici, 2 anni ad Agnelli e Arrivabene, 1 anno e 4 mesi a Cherubini e 8 mesi a Nedved.

Juventus
Foto di Alessandro Di Marco / Ansa

I prossimi appuntamenti

Entro i prossimi 10 giorni saranno pubblicate le motivazioni della sentenza della Corte di Appello Figc che ha accolto la richiesta della Procura di riapertura del processo sulle plusvalenze. La Juventus può ora ricorrere entro 30 giorni dall’uscita delle motivazioni al collegio di garanzia dello sport del CONI. Collegio di garanzia che deciderà sulla legittimità e non sul merito della sentenza di oggi. Due le strade: o la conferma dei 15 punti o l’assoluzione.

Entro fine gennaio è prevista la decisione sulla manovra degli stipendi, entro il 22 febbraio la decisione della Figc sul secondo filone delle plusvalenze. Invece in riferimento al Tribunale ordinario la data da ricordare è quella dell’indagine Prisma, l’udienza preliminare è fissata al 27 marzo e riguarda sia le plusvalenze che la manovra stipendi.

I 15 punti di penalizzazione nei confronti della Juventus riguardano solo il caso plusvalenze, quello considerato meno grave alla vigilia. Entro fine gennaio arriverà la decisione sulla manovra stipendi, i punti di penalizzazione potrebbero aumentare o addirittura raddoppiare. Un vero e proprio incubo per la Juventus e la situazione rischia di complicarsi ulteriormente.

L’accusa nei confronti della Juventus è quella di aver fatto firmare ai calciatori scritture private sul pagamento degli stipendi nei primi mesi della pandemia, poi non iscritti regolarmente a bilancio.