Juventus in emergenza: anche i calciatori a rischio squalifica

Anche i calciatori della Juventus rischiano la squalifica: la situazione del club bianconero è sempre più delicata

SportFair

E’ tantissima la preoccupazione in casa Juventus in relazione ai prossimi procedimenti. Il club bianconero è stato punito con 15 punti di penalizzazione in riferimento allo scandalo delle plusvalenze fittizie, la sentenza è stata addirittura più pesante delle richieste della Procura federale.

La Juventus dovrà presentare ricorso entro 30 giorni, non è prevista la riduzione dei punti ma soltanto la conferma oppure l’assoluzione. A febbraio andrà in scena il secondo filone, oltre ai bianconeri rischiano anche altri club. A fine gennaio, invece, arriverà la sentenza sul caso della manovra degli stipendi. La partecipazione alle competizioni europee è a rischio, anche il percorso nella stagione in corso in Europa League.

E’ stata aperta un’indagine sul club bianconero, l’accusa è quella di aver fatto firmare ai calciatori scritture private per il pagamento degli stipendi nei primi mesi della pandemia, poi non iscritti regolarmente a bilancio.

indagine de sciglio
Foto di Alessandro Di Marco / Ansa

I rischi per i calciatori

E’ proprio la manovra degli stipendi a preoccupare adesso la Juventus. La penalizzazione nei confronti dei bianconeri potrebbe aumentare, addirittura raddoppiare. La prima sentenza è prevista a fine gennaio, poi a marzo al Tribunale ordinario per l’indagine Prisma, l’udienza è fissata per il 27 marzo e riguarda sia il caso delle plusvalenze che la manovra degli stipendi.

Una grande preoccupazione riguarda anche i calciatori, in merito alla manovra degli stipendi. Su questo argomento rischiano anche gli agenti e proprio i calciatori, la squalifica potrebbe essere di un mese. La Juventus potrebbe ritrovarsi decimata, anche nel corso del campionato. La situazione è sempre più paradossale.