Italia-Algeria: Meloni, ‘modello Mattei per crescita reciproca, non predatoria’

SportFair

Algeri, 23 gen. (Adnkronos) – “Siamo stati al giardino dedicato ad un grande italiano, Enrico Mattei, che ha fatto tanto per questo Paese e la sua indipendenza. Il nostro modello di cooperazione non è predatorio, ma” quando si parla di piano Mattei “intendiamo un modello in cui entrambi i partner devono essere soddisfatti e crescere”. Lo ha detto il premier Giorgia Meloni ne corso delle dichiarazioni congiunte, oggi ad Algeri, con il Presidente della Repubblica algerina Tebboune.
“Tra i nuovi settori di cooperazione con l’Algeria ci sono le infrastrutture, comprese quelle digitali, il biomedicale, le telecomunicazioni. Noi ci stiamo concentrando moltissimo sul fronte mediterraneo. E in questa logica l’Algeria, nel Nord Africa, è il partner più stabile, strategico e fondamentale”. “Quando parliamo di piano Mattei – ha detto ancora il presidente del Consiglio – parliamo di un modello di sviluppo, anche per l’Africa. Il nostro modello di cooperazione è un simbolo, c’è grande voglia di Italia e noi non vogliamo farci desiderare”.