Intercettazioni: Orlando, ‘non precluderle per ‘reati spia”

SportFair

Roma, 17 gen. (Adnkronos) – “Spero che la cattura di Messina Denaro, una buona notizia per tutto il Paese, consenta di rimettere il tema della criminalità organizzata al centro dell’attenzione perché da qualche anno questo tema è passato in secondo piano nonostante la mafia sia diventata una entità finanziaria sempre più forte e potente, in grado di condizionare gli affari e i mercati”. Lo ha detto il deputato Pd ed ex Ministro del Lavoro Andrea Orlando in una intervista in onda questa sera su Rainews 24.
“Non mi rassicura il fatto che si dica semplicemente che le intercettazioni non saranno precluse per la lotta alla mafia e per i reati direttamente collegati alla mafia. Perché spesso ci sono reati che non sono direttamente manifestazione dell’organizzazione mafiosa, che sono però reati cosiddetti spia, che indicano una presenza dell’attività criminale e attraverso l’individuazione di quei reati apparentemente minori si può risalire poi alla presenza mafiosa”.