Giustizia: ok Cdm a modifiche riforma penale, se aggravante mafia si procede d’ufficio

SportFair

Roma, 19 gen. (Adnkronos) – Via libera del Consiglio dei ministri, in corso a Palazzo Chigi, al ddl contenente ‘norme in materia di procedibilità d’ufficio e di arresto obbligatorio in flagranza’. Lo comunicano fonti di governo durante la riunione. Il provvedimento contiene interventi correttivi alla riforma del processo penale Cartabia, in particolare su una delle questione su cui, dopo l’entrata in vigore della riforma (il 30 dicembre scorso), erano emerse maggiori criticità: i reati procedibili solo a querela di parte. La querela, è la modifica approvata dal Cdm, non è necessaria se c’è l’aggravante mafioso: in questi casi si procede d’ufficio.