Evra, il commento sullo scandalo Juve tra cori pazzi e parole al miele

Patrice Evra commenta lo scandalo Juve: le parole dell'ex calciatore bianconero sulla penalità inflitta al club torinese, tra cori e messaggi col cuore

VIDEO
Evra sullo scandalo Juventus
SportFair

Lo scandalo plusvalenze e la penalità inflitta alla Juventus nei giorni scorsi sono l’argomento più chiacchierato del momento. I bianconeri sono scesi al decimo posto in classifica a causa dei 15 punti di penalità e adesso devono rimboccarsi le maniche per reagire in campo.

In tantissimi si stanno esponendo su quanto accaduto alla Juventus e oggi è il turno di Patrice Evra. L’ex calciatore bianconero, che la Juventus ce l’ha nel cuore, ha voluto aspettare qualche giorno prima di dire la sua, per non rischiare di agire troppo di pancia e mandare un messaggio più calmo e pensato col cuore.

Nel video pubblicato sui social dal francese non manca qualche reazione folle e divertente.

Le parole di Evra

Buongiorno a tutti, a tutti i miei gobbi veri, perchè devi essere un gobbo vero in questo momento. L’ho sempre detto, io non ho bisogno della Juventus, io amo la Juventus, questa è la differenza. E’ un momento difficile, siamo stati penalizzati, non è la prima volta. 15 punti, fa male, però la colpa di chi è? Non sono qua per sputare su nessuno, sempre colpa nostra, io chiedo solo una cosa a tutti i giochi e dirigenti, di rispettare questa maglia, di dare tutto“, ha esordito Evra.

Noi vogliamo 11 leoni!” ha cantato poi in maniera esilarante. “Ma parliamo seriamente, questa gente sta godendo, perchè, per quanti anni abbiamo fatto male, e non se abbiamo rubato, sul campo, abbiamo mangiato tutti, 9 campionati di fila, quindi godete che siete primi in classifica, ma la Vecchia Signora non muore mai, è ferita, ma quando tornerà e tornerà, perchè la storia non muore mai, non venite a piangere. Quindi io chiedo a tutti i gobbi veri di stare dietro alla Juve, adesso abbiamo biogno di tutti, quindi forza Juve, fino alla fine. Scusa se non ho fatto questo video prima, quando si parla con calma si parla col cuore. Non vi ho mai dimenticato e non vi dimenticherò mai, buona giornata“, ha concluso.