La velocità di Bolt e i tattoo religiosi: chi è Mudryk? Il trasferimento milionario in aiuto dell’Ucraina

Il Chelsea ha deciso di investire 100 milioni di euro per l'arrivo di Mychajlo Mudryk: tutto sul calciatore ucraino

SportFair

Il Chelsea ha piazzato un colpo da 100 milioni di euro. La stagione dei Blues non può essere considerata di certo entusiasmante, l’arrivo in panchina di Potter non ha portato i frutti sperati. La dirigenza ha deciso di correre subito ai ripari, dal calciomercato è stato definito l’arrivo di Joao Felix.

L’ultima follia dei Blues, almeno dal punto di vista economico, riguarda l’arrivo di Mudryk, esterno d’attacco 22enne considerato da De Zerbi un potenziale pallone d’Oro. Arriva dallo Shakhtar e ha firmato il contrato fino al 2030.

Mudryk
Foto di Vince Mignott / Ansa

Chi è Mychajlo Mudryk

Mychajlo Mudryk è un calciatore ucraino, classe 2001. Gioca nel ruolo di attaccante, è un esterno di sinistra in grado di giocare anche nel ruolo di trequartista e a destra. E’ di piede destro ed è stato considerato uno dei migliori calciatori in prospettiva.

E’ cresciuto nelle giovanili di Metalist e Dnipro, ma il vero salto di qualità è stato proprio allo Shakhtar. Nel corso della carriera anche le esperienze in prestito con le maglie di Arsenal Kiev, Desna Černihiv. Poi il ritorno allo Shakhtar e il definitivo salto di qualità. E’ nel giro della nazionale ucraina. Adesso è arrivata l’occasione della vita, Mudryk si prepara per la nuova sfida in Premier League.

I dettagli sul contratto e le caratteristiche di Mudryk fuori dal campo

Lo Shakhtar ha chiuso un accordo importantissimo in uscita, dal punto di vista economico. L’intesa con il Chelsea è stata raggiunta sulla base di 100 milioni di euro. Si tratta di un incasso da sogno per un club il cui proprietario è l’oligarca ucraino Rinat Akhmetov. E’ stata annunciata la donazione di “un miliardo di grivnie”, circa 24 milioni di euro, provenienti dal Chelsea per “le forze armate nazionali e le famiglie dei soldati e delle vittime“, in particolare con il progetto “Cuore di Azovstal”, volto ad “aiutare i difensori di Mariupol e le famiglie dei soldati caduti”.

Mudryk
Foto di Vince Mignott / Ansa

Proprio Akhmetov ha dichiarato: “oggi siamo in grado di parlare di calcio ucraino grazie all’esercito ucraino, al popolo ucraino e all’enorme sostegno di tutto il mondo civilizzato. Solo unendo gli sforzi sconfiggeremo il male. L’Ucraina sta combattendo la guerra orrenda e ingiusta condotta contro di noi dalla Federazione Russa. Ma sono fiducioso che vinceremo.

Sto stanziando 25 milioni di dollari, per aiutare i nostri soldati e le loro famiglie. Il denaro sarà utilizzato per coprire diverse esigenze, dalla fornitura di cure mediche e supporto psicologico per soddisfare richieste specifiche”.

Mudryk è considerato già un calciatore di grandissimo talento e con prospettive ancora più interessanti. Il calciatore ucraino è ricoperto da tatuaggi religiosi. E’ un ragazzo che non ama la vita notturna: “non spreca il suo tempo con fidanzate o locali notturni. Non ho mai visto un giocatore come lui, fare così tanti esercizi extra e ripetitivi. Farà regolarmente più di un’ora dopo l’allenamento. Anche se l’allenatore dice che non vuole che lo faccia”, le parole di Yuri Sviridov, responsabile della comunicazione per lo Shakhtar Donetsk a SunSport. Il suo punto di forza è anche la velocità, è stato cronometrato veloce quasi quanto Bolt. Mudryk