Camera: insindacabili affermazioni Fidanza su mostra ‘Porno per i bambini’

SportFair

Roma, 18 gen. (Adnkronos) – Confermando le conclusioni della Giunta delle Autorizzazioni, la Camera, con 231 voti favorevoli e 37 contrari, ha giudicato insindacabili, in quanto riconducibili all’attività parlamentare, le dichiarazioni rese sui social dall’esponente di Fratelli d’Italia, Carlo Fidanza, all’epoca dei fatti deputato, secondo il quale la mostra ‘Porno per bambini’, in programma a Milano nel 2018 e poi annullata, “con immagini di dubbio gusto e sicuramente ambigui non avrebbe fatto altro che legittimare la pedopornografia”. Affermazioni per il quale era stato accusato di diffamazione a mezzo stampa.
Secondo la Giunta e l’Aula ricorrono infatti i requisiti richiesti dalla giurisprudenza della Corte costituzionale per dichiarare l’insidacabilità, vale a dire la connessione con l’attività parlamentare (sul tema Fidanza aveva presentato anche un’interrogazione parlamentare e varie proposte di legge) e la contestualità temporale tra la stessa attività di deputato e le dichiarazioni per le quali Fidanza è stato chiamato a rispondere in sede penale. Contrario soltanto il Movimento 5 stelle.