Calcio: l’Empoli sbanca San Siro con un gol di Baldanzi, l’Inter paga espulsione Skriniar

SportFair

Milano, 23 gen. – (Adnkronos) – Clamorosa impresa dell’Empoli che batte 1-0 l’Inter a San Siro con un gol del 19enne Baldanzi al 21′ della ripresa. I toscani salgono così al 9° posto in classifica con 25 punti, mentre i nerazzurri restano fermi a quota 37 in terza posizione insieme alla Roma. Decisiva l’espulsione di Skriniar, forse all’ultima al Meazza da interista, per doppia ammonizione al 40′. Nel primo tempo occasione per gli ospiti con Caputo, mentre tra i padroni di casa Bastoni e Lautaro vanno vicini al vantaggio. Nella ripresa Onana salva su Bajrami, poi entra Baldanzi e segna il gol partita. Nel finale De Vrij colpisce una traversa.
La prima occasione del match è dell’Empoli: Cambiaghi sfugge a Bastoni e cerca la porta a incrociare, Onana mette in angolo. Sugli sviluppi del corner, contatto Calhanoglu-Caputo: gamba alta del primo e testa bassa del secondo, proteste da entrambe le parti ma per Rapuano non c’è nulla. A rendersi pericolosi, comunque, sono sempre gli ospiti: al 17′ Bandinelli imbecca Caputo – con evidente bendaggio alla testa – tra Skriniar e De Vrij, la stoccata del pugliese è deviata in calcio d’angolo dall’olandese.
Reazione Inter: sventagliata di Calhanoglu per Dimarco, che da posizione complicata chiama Vicario al primo intervento del match. Superata la mezz’ora, altra opportunità per i padroni di casa: Dimarco tiene in qualche modo in campo un pallone lunghissimo di Barella, la girata aerea di Lautaro da due passi è alta di poco. Al quarantesimo, la svolta della gara: mentre il suo agente annuncia l’addio all’Inter, Skriniar, già ammonito, si fa espellere per un fallo molto ingenuo su Caputo e i nerazzurri restano in dieci.
Due sostituzioni, una per parte, alla ripresa del gioco: Inzaghi sostituisce l’evanescente Correa con Bellanova per abbassare Darmian in difesa, Zanetti fa uscire dal campo Akpa-Akpro, ammonito, per fare spazio a Haas. Complice l’inferiorità numerica, l’Inter si schiaccia in difesa e allo stesso tempo non riesce a trovare spazi offensivi: meglio gli ospiti, pericolosi con un bel cross di Cambiaghi intercettato da Darmian e poi ancora con Bajrami, il cui tiro viene controllato a terra agilmente da Onana. è l’antipasto del gol: Baldanzi apre e chiude un contropiede rapidissimo, Bajrami restituisce il pallone che il numero 35 dell’Empoli manda in rete alle spalle di Onana.
Inzaghi mette dentro prima Dzeko e poi Lukaku. Il bosniaco sfiora subito il gol, il secondo fatica mentre De Vrij sfiora il pari ma la traversa gli dice di no. è, di fatto, l’unico vero acuto del forcing finale nerazzurro.