Basket: Nba, i Kings rimontano 14 punti ai Lakers e vincono a Los Angeles

SportFair

Los Angeles, 19 gen. -(Adnkronos) – Successo esterno di Sacramento che si impone 116-111 a Los Angeles contro i Lakers (20-25). I padroni di casa non riescono ad approfittare della pesante assenza tra i Kings (25-18) di Domantas Sabonis (fermato dall’influenza) e sprecano i 14 punti di vantaggio accumulati nel primo tempo con due quarti centrali da 62-43 per gli ospiti. Pur finendo sotto a loro volta di 14 lunghezze i gialloviola hanno il merito di tenere aperta la partita, trovando la parità con un gioco da tre punti di LeBron James a 70 secondi dalla fine, ma un canestro e fallo di Harrison Barnes e cinque liberi in fila dei Kings chiudono i conti.
Senza Sabonis i Kings devono affidarsi a De’Aaron Fox, che finisce a quota 31 punti con 13/23 al tiro trascinando i compagni per tutto il match. è ottima anche la prestazione di Richaun Holmes in quintetto al posto del centro lituano, chiudendo con un perfetto 7/7 al tiro per 16 punti e 11 rimbalzi, uno dei sei giocatori in doppia cifra per Sacramento insieme ai 20 di Barnes, i 18 di Kevin Huerter e i 10+10 del rookie Keegan Murray a cui si aggiungono i 10 dalla panchina di Trey Lyles. I Kings sono ora terzi nella Western Conference superando New Orleans
LeBron James firma un’altra prestazione oltre quota 30 in questa sua ventesima stagione in Nba, chiudendo con 32 punti, 8 rimbalzi e 9 assist con una sola palla persa pur tirando male dalla lunga distanza (2/9 da tre) in una serata da 11/25 complessivo al tiro e -16 di plus-minus. Gli altri realizzatori in doppia cifra per i Lakers escono tutti dalla panchina: Russell Westbrook chiude a quota 19, Kendrick Nunn ne mette 14, Max Christie 12 e Wenyen Gabriel 10, ma non riescono a evitare l’ottavo ko su nove contro una rivale di division.