Autonomia: Lupi, ‘Calenda? Mi sembra dottor Jekyll e Mr Hyde’

SportFair

Milano, 20 gen. (Adnkronos) – ‘Carlo Calenda? Mi sembra dottor Jekyll e Mr Hyde, quando ha bisogno di dialogare con il centrodestra dice che il centrodestra va bene e che fa proposte intelligenti con un’opposizione responsabile; quando ovviamente scende in campagna elettorale, e sa che arriverà terzo con Letizia Moratti, ovviamente deve criticare. Io credo che l’autonomia differenziata sia un passo avanti”. Così il leader di Noi Moderati, Maurizio Lupi, a margine della presentazione dei candidati Noi con l’Italia-Rinascimento Sgarbi, a sostegno del candidato di centrodestra alla riconferma a presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, in corso a Palazzo delle Stelline di Milano. Il riferimento è alle parole del leader di Azione, secondo cui l’autonomia non funzionerà.
‘Vorrei ricordare a Calenda -aggiunge Lupi- che ieri abbiamo fatto una proposta sulle macroRegioni, che lui ha irriso. Vuole fare il professore? Studi bene perché questa proposta è fondamentale per un assetto diverso e costituzionale del nostro Stato e ha radici molto solide, anche da un punto di vista costituzionalistico”.
Quanto all’ipotesi che l’autonomia si potrà raggiungere entro il 2023, Lupi sottolinea: ‘Il consiglio dei ministri dovrà dare un segnale perché l’autonomia differenziata è nel programma. Salvini fa bene a ricordarlo; credo che, come sempre, sia giusto che sia il Parlamento a migliorare la proposta che il governo ci farà, ma i tempi sono quelli. Le riforme che dobbiamo fare, dalla giustizia all’attuazione dell’autonomia, credo sia fondamentale farle e bisogna darci un cronoprogramma. Se non è fine 2023 sarà inizio 2024, ma Calenda e il Pd si rassegnino: l’autonomia differenziata ci sarà”.