Autonomia: Boccia, ‘coinvolgere Parlamento o sarà ostruzionismo’

SportFair

Roma, 20 gen. (Adnkronos) – “Se il governo segue la proposta di Calderoli sull’autonomia e asseconda la Lega nell’esautorare il Parlamento farà danni irreparabili per il Paese, spaccandolo in due. Ma noi non glielo consentiremo, sarà una battaglia durissima”. Così Francesco Boccia, senatore Pd e responsabile Regioni e Enti locali della Segreteria nazionale, in un’intervista a Il Messaggero.
“Hanno acconsentito ad inserire in legge di bilancio la norma che consente l’approvazione dei Lep attraverso i Dpcm. Una follia. I livelli essenziali della prestazione sono quelli che determinano la definizione di un conto da pagare al Centro e al Sud, alle aree interne e quelle di montagna. Non può essere relegato ad un atto amministrativo. Parliamo di una cifra che va dagli 80 ai 100 miliardi di euro e tocca scuola, assistenza, sanità e trasporto pubblico locale. Serve una legge ordinaria approvata dal Parlamento perché quando fissi i meccanismi perequativi devono durare nel tempo. E tutto questo non c’è”.
“Al momento in legge di bilancio c’è solo una norma che istituisce una fantomatica cabina di regia dentro al governo per fissare i parametri insieme a delle commissioni tecniche. Il Parlamento entra in gioco solo per un parere consultivo, e questa è una vergogna concepita da quel furbacchione di Calderoli”.