Nel segno del Messi(a): l’Argentina ai quarti, 1000 presenze e gol per la Pulce

L'Argentina non sbaglia più: vittoria contro l'Australia e pass per i quarti di finale del Mondiale in Qatar

SportFair

Il solito Leo Messi. L’attaccante del Psg continua a trascinare l’Argentina al Mondiale in Qatar, è stato staccato il pass per i quarti di finale. La sconfitta all’esordio per l’Albiceleste contro l’Arabia Saudita è un lontano ricordo, Messi e compagni si sono dimostrati molto competitivi e la squadra è formata da calciatori di grande talento. Il solito trascinatore è stato Leo Messi, l’Australia ha pagato qualche errore di troppo in difesa.

Sarà Olanda-Argentina il primo quarto di finale, l’Albiceleste è favorita ma gli Orange si sono dimostrati una squadra insidiosa. Sorpresa per Scaloni, non c’è Lautaro Martinez. In attacco Messi, Alvarez e il Papu Gomez, l’Australia ci prova con Duke e Irvine.

Nei primi minuti i ritmi sono molto bassi, le due squadre si studiano. La partita si sblocca al 35′, il marcatore è ovviamente Leo Messi. Colpo da biliardo dell’attaccante del Psg e Argentina in vantaggio. Nel secondo tempo l’Australia non ha la forza di reagire. Frittata della difesa al 57′ e Alvarez chiude i conti. Finisce 2-1, nel finale il gol di Goodwin su deviazione di Enzo Fernandez. L’Argentina vola ai quarti e dovrà vedersela contro l’Olanda.

Lionel Messi festeggia il traguardo storico di 1000 partite in carriera e lo fa a suo modo. Apre le marcature dell’ottavo di finale contro l’Australia con un mancino di precisione, uno dei suoi colpi più tipici. Gol storico perchè è il primo nella fase a eliminazione diretta di un Mondiale.

Un numero di match disputati raggiunto con appena 3 maglie indossate. 778 gare con il Barcellona, 53 con i francesi del PSG e 169 con la sua Nazionale. Solamente un argentino aveva superato questa soglia e non è certo un nome qualunque: Javier Zanetti, il quale arrivò addirittura a quota 1114, di cui 858 con l’Inter.